Liverani: “Io l’unico ad ammirare Rossi e Gomez al top. La Fiorentina di ora riparte da un Borja universale”

image

Di centrocampo viola Fabio Liverani se ne intende dopo averlo guidato per due stagioni, un po’ alla Pizarro. A Lady Radio il regista romano, ex allenatore del Genoa, ha parlato di questo settore viola e di Borja Valero in particolare: “Borja Valero può giocare in tutti gli schieramenti, può giocare a 2 o a 3, vicino a lui è normale che vadano mantenuti gli equilibri. Non scordiamoci che negli ultimi anni la Fiorentina ha sempre puntato sulla difesa a tre, a due per Gonzalo ad esempio diventa più difficile perché si trova meno copertura. Cambia il gioco ma cambia anche la mentalità. E’ normale che i due mediani non possono essere lasciati a sé stessi, neanche se ci fossero due Gattuso; anche gli esterni ed il giocatore dietro la punta si devono muovere in modo tale che i due mediani non si trovino a dover coprire tutto il campo. Per me un giocatore come Borja può essere adattato sia nei due che avanzato dietro alle punte. Obiettivi viola? Ha cambiato molto, l’incognita Rossi sposta moltissimo l’ago della bilancia, io tra l’altro penso di essere stato l’unico allenatore ad aver affrontato Rossi e Gomez al top, è andata così (ride ndr). La Fiorentina poi ha puntato sui suoi giovani con i rinnovi di Babacar e Bernardeschi. In questo momento è in seconda fascia, quella dell’Europa League, ed ha bisogno di un po’ di tempo per ricostruire qualcosa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA