Questo sito contribuisce alla audience di

Lo chiamavano ‘Lamentino’

C’era una volta il Montella che diceva “io degli arbitri non parlo” ed è stato anche fermo a lungo su questa posizione l’allenatore della Fiorentina. Gliele facevano di tutti i colori e proprio sotto il naso, ma lui restava inamovibile e andava oltre. Ma la stagione in corso lo ha molto cambiato da questo punto di vista. A cominciare dal Montella che va in campo, quello che è stato ribattezzato ‘Lamentino’ da Mazzoleni, nella partita di Cagliari, accusa peraltro rispedita al mittente già nel dopopartita. Il tutto fino ad arrivare ad esplicitare la sua delusione nei confronti delle giacchette nere dopo la partita contro l’Inter, sia davanti alle tv che in sala stampa. Evidentemente, anche per Montella, la misura è colma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Raga’ Braschi è viscido…oh quanto…

  2. Noi stiamo qui a scrive scrive scrive scrive, quando e già tutto stabilito l’anno scorso c’era il Milan da aiutare , quest’anno c’ e’ la m…… Napoletana (e sono dolori) rassegnamoci vinciamo qualcosa fuori Italia (el) anche se penso : che li il pulito non regna

  3. temevo che Vargas anche se fosse tornato in ottima forma avrebbe avuto difficilmente la possibilità di dimostrarlo , mi sbagliavo anche se un po il fato ha inciso(infortunio pasqual)e oi c’è stata una staffetta dei 2 o un uso che mi piace molto e che non mi sarebbe piaciuto in altri ruoli ma con i giovani qualche dubbio in + gli viene , quasi sempre a ragione però alcuni qualche chance se la meriterebbero sopratutto ora che siamo a pezzi
    tra le staffettein futuro Matri Gomez così da nn rischiare di restare di nujovo senza punta (in quel caso senza indugio su Matos che è l’unico in rosa adatto a parte rossi gomez e matri) o di averne 2 ma affaticate o che si pestano i piedi , tra i trequartisti quando previsto 1 tra Ilicic Wolski e Matias, in difesa a parte Gonzalo ve ne sono alcune possibili , a centrocampo ne abbiamo 6 e gli insostituibili sono il Pek e Borja quando stan bene.
    a parte neto gonzalo savic pek borja rossi, Cudarado ed 1 tra Gomez e MAtri , 3 cambi son possibili quasi sempre ma considenrando che ci stanno sempre infortunati e 3 sostitusioni in corsa sono 7/8 le alternative buone possibili, che ne abbiamo diversi di alto livello e Wolski è tra questi,

  4. magari Ilicic nel suo ruolo faceva meno s…. come in altre occasioni,cmq di MOntella l’unica cosa che non convince resta questa non rotazione, in uefa nei primi turni tutti danno spazio ai giovani e per Rebic e Wolski su su tutti ma anche vecino oltre bakic alonso e matos poteva essere una grande palestra, dei 3 è andata bene solo a Matos sugli altri 3 non possiamo saperlo x certo ma Wolski che è in rosa da un anno ed ha un talento cristallino si è persa un occasione anche x gestire forze , bo però ripeto anche io che sabato ma questo vale in generale xhe Wolski matos e anderson e forse anche roncaglia freschi difficilmente avrebbero fatto peggio di giocatori stanchi e fuori ruolo.
    io

  5. So co enrico..meglio perde con i giovani che co dei giocatori che sembran appena usciti pe na passrggiata di salute….si evitetebbe anche tante critiche se sabato,anziche ilicic,avesse buttato dentro un giovane….per quanto riguarda il nostro “tiki taka”,e’ palese che ormai lo conoscono e come ha detto enrico,sanno anche benissimo arginallo

  6. enrico(il saluzzese)

    Sarà anche vero che gli arbitri sono delle pestilenze malefiche (sono tifosi camuffati) ma se poi Monti fa le cavolate di sabato abbiamo di che lamentarci!!Basta con le formazioni in apnea e buttare nella mischia i giovani!Preferisco vedere perdere correndo che degli ectoplasmi con il tichi taca del c…o solito.Ormai gli avversari sanno che basta aggredire il portatore di palla (tutti i nostri centrocampisti) per bloccarci e noi che facciamo?Portiamo la palla con mille passaggi!!

  7. Campionato farsa…lo seguo solo per folklore

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*