Lo Giudice a FN: “Gomez vuole restare a Firenze per dimostrare il suo reale valore, per lui la prossima sarà una stagione importante”

lo giudice

lo giudice

Mario Gomez e la Fiorentina, una storia d’amore mai sbocciata realmente e che dopo due anni è vicina alla conclusione. Il futuro del tedesco è in forte dubbio: per lui si parla di un forte interessamento del Besiktas. Per saperne di più Fiorentinanews.com ha contattato in esclusiva Federico Lo Giudice, giornalista di Sport Mediaset e di Tuttosport nonché grande esperto di calcio tedesco: “Per me il giocatore è stato chiaro: non vuole andare in Turchia perché non lo ritiene  un campionato stimolante nonostante negli ultimi anni sia salito di livello. Vuole rimanere alla Fiorentina dimostrare il suo valore e farsi perdonare per gli ultimi due anni: l’amore con Firenze non è mai sbocciato a causa dei numerosi infortuni, quando è stato in condizioni ha fatto la differenza, come ad esempio contro Roma e Juventus. Inoltre nel 2016 c’è l’Europeo e sono sicuro che vorrà fare il massimo per guadagnarsi un posto tra i convocati di Loew. Ritorno in Germania? Non vedo in quale squadre possa andare, si è parlato di Dortmund ma l’ingaggio del tedesco è troppo elevato per i gialloneri. Il Borussia Mönchengladbach non ha bisogno di altri attaccanti, così come il Bayer Leverkusen. Se Gomez dovesse rimanere in viola Paulo Sousa lo utilizzerà molto per la sua esperienza, sopratutto in EL: non credo che il portoghese si voglia privare del tedesco, inoltre vorrà vedere all’opera la coppia composta dall’ex Bayern e Rossi. Se non dovesse avere infortuni sono sicuro che questo sarà il suo anno: è facile criticarlo ma io ritengo che non abbia avuto la possibilità di dimostrare il suo reale valore. Cederlo sarebbe un male per la Fiorentina e per il calcio italiano. Le altre squadre si stanno rinnovando, la Fiorentina deve capire cosa vuole fare da grande”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

50 commenti

  1. ciao ragazzi scusate vorrei chiedervi un informazione sono una tifosa sfegatata della viola non mi perdo una partita e il 2 agosto andrò al franchi per vedere fiorentina barcellona potete dirmi come potrei avere un autografo o una foto col mio idolo di sempre leo messi? vi prego e importante il mio sogno di sempre….tipo quando il barca esce o entra dalla stadio….

  2. Bravo Mario, ottimo, resisti, cosi anche quest’anno passiamo un anno di m…a.

  3. game over, se fosse una persona corretta o se ne va e tanti saluti o accetta di spalmarsi lo stipendio a 2 mio massimo l’anno per 4 anni, come fece kaka al milan quando si infortuno’. ma gomez non mi sembra dello spessore di kaka, io preferisco che si levi torno, mi e’ anche diventato antipatico e pensare che ho passato 4 ore sotto il sole per andarlo a ricevere allo stadio. Bravo bischero !

  4. Luca 1969 alla tua età ancora canne? Metticelo un po’ di fumo!

  5. State fregando Astori al Napoli, com’è ora, niente crociate per la giustizia e la moralità nelllo sport? Niente comunicati o indagini sui finanziamenti altrui? Oppure volevate solo i soldi dalla questione Salah, cercando di nascondere il fatto che da voi scappano tutti, pena, si prova solo tanta pena.Speriamo non mi denuncino per questo messaggio aahhahah Ridicoli

  6. GAZZETTA DELLO SPORT

    Mancini chiama Mario Suarez. Per guidare la nuova Inter

    Svanito Imbula, ora è lo spagnolo Suarez il favorito per la mediana nerazzurra. Costa 10-15 milioni. La fidanzata modella vuole Milano…

    01 luglio 2015 – Milano

    Un altro Suarez interista, chissà. Imparagonabili, Luisito e Marietto, però questo tipo piace un sacco a Roberto Mancini. Perché Mario Suarez, 29 anni, spagnolo, è così: di lotta ma pure di governo, piede gentile ma anche «ferrato»; ed è per lui che adesso il tecnico dell’Inter telefona, di quelle chiamate convincenti.

    quel mezzo sì e melo — Con Imbula che ha scelto (senza lasciare lacrimoni a Milano) di legarsi al Porto spalleggiato dalla Doyen semitinta di rossonero, ecco che l’Inter ha messo dentro al calderone una serie di alternative. Partiamo dai «subordinati»: di Lucas Leiva, al momento, non ci sono novità né contatti da gennaio, quando lui rifiutò il treno-Inter che pare non poter più passare. L’unica strada sarebbe dentro un’affarone con Kovacic al Liverpool, ma delle due l’Inter vorrebbe soldoni (perché servono) e niente più. Poi c’è Felipe Melo che sta ancora attendendo un cenno, ben sapendo che tornare col Mancio sarebbe cosa graditissima e gioiosa. Obi Mikel è un vecchio pallino, più del passato quando per un altro allenatore si cercava gente più muscolare. Sandro era un prospetto, ma non ha mai convinto abbastanza anche per il prezzo. Tutto questo perché la verità ha baciato un Prescelto, uno soltanto: Mario Suarez appunto, che a gennaio era stato avvicinato da Inter e Napoli e che già allora si era sbilanciato sulla possibilità milanese. Poi, sei mesi fa, non se ne fece nulla perché il Cholo Simeone decise di non poter fare a meno di lui, mentre oggi i due sarebbero quasi ai ferri corti e all’Atletico sarebbero in entrata Thiago Motta e forse Kranevitter. Storia cambiata, per questo una storia possibile.
    prendibile e ammortizzabile? — Ed è una storia possibile per il semplice fatto che lo stesso Mancini ha comunicato alla società che il suo regista ideale sarebbe proprio lui, Mario, un altro Suarez. Lui che non è affatto imprendibile, anche economicamente. Il «colchonero» è valutato fra i 10 e i 15 milioni di euro, più 10 che quindici andando verso la trentina (di età): giuadagna 1,7 milioni di euro, una ciffra tutt’altro che aggredibile da parte dell’Inter che fra l’altro ha appena ceduto Kuzmanovic che guadagnava anche un bel po’ di più. Il giocatore, assistito da Manuel Garcia Quillon (quello di Rafa Benitez), gradirebbe un contratto un quadriennale. L’Inter sta ascoltando e sarebbe orientata a fare un 3+1 a circa 2,3 milioni di euro a salire. Nelle ultime ore si è ipotizzato anche l’inserimento di un interista nell’operazione: tutto dipenderà da se l’Atletico accetterà la formula del prestito col «pagherò».

    Brega-Dalla Vite

  7. Ma i tifosi della Fiesole sono tifosi di serie A,mentre gli altri sono di categorie inferiori??????

  8. è ma luca1969 è della fiesole allora si da importanza ahahahhahaha

  9. X Luca1969 – Premesso che io sono uno che ha sempre adorato Gomez, ma non significa nulla se dalla “fiesole” non partono critiche a Mario. Che Gomez sia un problema è un dato di fatto perché non segna anche quando ha delle occasioni moto favorevoli per farlo. Il gioco della squadra c’ entra poco se poi questo incespica sul pallone o non arriva mai in tempo sui cross che tagliano l’ area (era questa la sua specialità e non i gol di testa come in molti gli chiedono). Il perché nessuno lo sa.

  10. per poter guadagnare certe cifre in Viola a gomez non basterebbe andare in doppia cifra, dovrebbe fare un campionato alla Toni dei record.

    Semplicemente non ce lo possiamo permettere, fu preso in un momento di pazzia sperando che i suoi gol avrebbero portato i milioni della CL, pensando forse di rivenderlo oggi.

    Il risultato è stato l’opposto, con il suo ingaggio che preclude l’arrivo di altri possibili titolari.

    Quindi, caro LoGiudice, prendilo e pagalo te nella tua squadra di calcetto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*