Lo Monaco: “In Serie A tanti asini sul mercato ma Fiorentina esemplare con Kalinic. Sousa ha doti da grande tecnico”

Ex dirigente storico di Udinese e Catania, Pietro Lo Monaco a Radio Bruno parla dell’inizio di Paulo Sousa ma anche di mercato: “Come giocatore è sempre stato di grande qualità e grande acume e sicuramente ha portato in panchina delle doti proprie sue; nell’ultima stagione aveva fatto molto bene ed ha ereditato una squadra votata al gioco. Poi mi ha colpito molto per l’equilibrio, la mancanza di eccessi, si è dato alla squadra e penso che oggi ce l’abbia in mano. Ha dimostrato di avere qualità da allenatore non indifferenti. Tra Fiorentina e Napoli gli obiettivi sono un po’ diversi; a Napoli la gente si aspettava una squadra che lottasse per lo scudetto e forse la campagna acquisti non ha soddisfatto la gente, così come la guida tecnica anche se Sarri ha sempre dimostrato di essere un buon tecnico. Pensare di lottare per lo scudetto con quei giocatori faceva storcere il naso ai napoletani. La Fiorentina ha dimostrato di avere grande equilibrio, accettando l’eredità di Montella inserendo i nuovi. Sono le due squadre che hanno avuto la fortuna di trovare guide equilibrate. Quanto incidono gli allenatori? Durante la settimana tanto perché trasmettono alla squadra ma la domenica zero. Lì la decidono i giocatori. Necessità di spendere anche poco su calciatori più utili? Penso che una società di Serie A abbia il dovere di monitorare il mondo calcistico a 360 gradi a livello mondiale, avendo la capacità di avere tutto sotto controllo perché sono certissimo che ci sono tanti grandi giocatori per cui poter spendere molto meno di quello che buttiamo via, soprattutto in Serie A. Mi dispiace dirlo ma la Serie A è piena di asini. Iturbe ad esempio: nasce nel River, dove non gioca mai, al Porto non gioca mai, poi viene acquistato da un fondo che lo piazza a Verona, fa un anno bene in Serie A e ci prendono 35 milioni dalla Roma. Kalinic invece è un attaccante che gioca per la squadra, tiene impegnata tutta la difesa, tiene palla e si trova sempre all’appuntamento in area. Basta andare in giro, seguire i campionati e un pizzico di coraggio, come ha fatto la Fiorentina con Kalinic stesso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Mario da Trento

    Scusate ma fra quelli che non hanno mai criticato la campagna acquisti ci sono anch’io ed ho sempre combattuto contro gli iG e compagnia bella. Io vedevo i filmati su you tube e giudicavo. Mi sono piaciuti tutti e ritengo Vetdu un ottimo acquisto. Idem x Baez, sarà il grande acquisto della prossima stagione. …, iG va…. va… vai via dai siti viola.

  2. Adesso son tutti capaci……..

  3. onora il padre

    Vero Franco48. Peccato che ad agosto si era in 4 bischeri a sostenere queste cose e tu peraltro eri tra questi (non ti do del bischero ovviamente, anzi!). Ora sembra che tutti lo sapessero. Voglio vedere al primo rovescio che inevitabilmente prima o poi ci sara’, quanti continueranno a proclamarsi seguaci di Sousa… Io, te, Franco4, Nazione Toscana e pochi altri.

  4. Parole sagge.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*