Lo Monaco: “Viola non abituati a lottare per il vertice. Arriveranno quinti”

Queste le parole di Pietro Lo Monaco, ex dirigente di Catania e Palermo, a Radio Blu: “La Fiorentina ha mollato per mancanza di abitudine a combattere al vertice. È una cosa che si acquista col tempo. Per gran parte del campionato ha giocato un bel calcio, poi ha mollato, ed è un peccato perché aveva tutte le carte in regola per lottare per il terzo posto. I viola stanno studiando per diventare una squadra importante, ma al momento non lo è ancora. Mammana? A quelle cifre non lo avrei preso. Adesso è Sousa ad avere il polso della squadra, deve per forza giocare sulla testa dei calciatori. La figura della proprietà è sempre importante, anche se i Della Valle hanno sempre avuto un profilo defilato. Senza un’inversione di tendenza la Fiorentina arriverà quinta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Chissenefrega di tutta questa gente che blatera a vanvera. A Sousa nn frega un cavolo delle invidie di mezzo mondo. Ha fatto anche troppo questa stagione. Concentrati sulle proprie forze per fare il meglio possibile e via! Il resto è fuffa…o vuoto cosmico..come preferite.

  2. supercannabilover

    Sulla carta strisciate, roma, napoli sono più competitive della Viola, non considerando la lazio che per fortuna nostra sono stati penalizzati dai tanti infortuni. Finisse ora il campionato sarebbe un successo ma purtroppo ancora ce ne sono di partite da giocare..

  3. Sono d’accordo.
    Si pensa al terzo posto ma è meglio pensare a non perdere il quarto!

  4. Detto da uno che si è sempre salvato a malapena e non sempre suona come un complimento. Ciao lo.

  5. Abitudine? ?????cosa dice Lo Monaco,cosa c’entra l’abitudine? È la mentalita che manca alla viola ,anche a quei pochi giocatori che dovrebbero averla e che invece purtroppo leaders non sono,anzi qualcuno è anche sopravalutato .giocatori normali a Firenze ritenuti super ma non è così! !!! Purtroppo!!!!!!!

  6. Perche con questa rosa si pensava di fare meglio?

  7. Tutta l’Italia ce l’ha a morte con la Fiorentina. Ma di che avete paura ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*