Lo scudo Tata che risparmia un Gonzalo titubante

Gonzalo in campo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Se n’è prese tante di critiche Ciprian Tatarusanu dopo la papera pesante contro il Crotone e non sono state certo le prime, nei confronti di un portiere che non ha mai scaldato i cuori e che difficilmente si è schiodato dal 6 in pagella nelle giornate migliori. Però va detto che sul gol di Falcinelli più di qualche responsabilità è ascrivibile anche a Gonzalo, quest’anno un po’ più balbettante degli anni passati: l’argentino infatti è rimasto un po’ troppo passivo nell’occasione, così da favorire il tocco beffardo dell’attaccante del Crotone. Anche dal suo fronte occorre uno standard un po’ più alto per poter sperare di alzare il livello generale della Fiorentina, dopo che il portiere rumeno lo ha di fatto riparato in buona parte dalla pioggia di critiche relative alla rete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Esattamente !!!

  2. Al di là dell’episodio, la realtà è che Gonzalo è in forte calo, purtroppo per noi. Ma soprattutto, è incomprensibile come una squadra con presunte ambizioni possa permettersi di far giocare un portiere così scarso, ha volte è imbarazzante: possibile che né l’allenatore né la società se ne rendano conto?

  3. Fracazzo da Velletri

    Lo dico dall’inizio dell’anno Gonzalo non è più purtroppo il giocatore degli scorsi anni.prendiamo gol al centro di testa e di piede e lui non c’è e se c’è arriva dopo ,non legge le situazioni di gioco e nella nostra area non salta piu (basta rivedere alla moviola I gol subiti a Cagliari e non solo )inoltre arranca quando superato.Sousa lo sa e lo vede come tutti ma i vece di sostituirlo con Salcedo continua a impiegare! !!solo lui sa perché! !!!

  4. Ha perfettamente ragione BR1. Gonzalo è rimasto fermo con le gambe larghe a guardare dove finiva il pallone. In quelle condizioni è da mettere in preventivo che un pallone possa schiazzare via dalle mani del portiere e il difensore deve essere rapito nel spazzare la palla il più lontano possibile. Inoltre quest’ anno Gonzalo ha sulla coscienza pure i due gol subiti contro la Juve (Keydira nella nostra area in quella gara ha fatto quello che voleva). Pure a Udine Zapata è stato di testa determinante sia sul primo che sul secondo gol.

  5. Gioco in porta da 30 anni…a prescindere dalla papera…se il mio difensore non la spazza via in un nanosecondo e si fa anticipare in quel modo…gli mordo il cranio!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*