Lo stallo

Joaquin Barcellona

Joaquin Barcellona

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La situazione relativa a Joaquin resta sempre in fase di stallo: il Betis non ha rilanciato dopo l’offerta davvero bassissima per riportare a casa lo spagnolo, dall’altro canto la Fiorentina non ha intenzione di scendere molto sotto i 5 milioni con la quale aveva fissato inizialmente il prezzo per liberare l’esterno offensivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. X TEDESCONE : la botte piena e la moglie ubriaca caso mai la vorrebbe il BETIS che vuole JOACHIM senza darci un soldo o meglio dandoci i soldi per le caramelle. Ma tu sei un tifoso viola o un infiltrato nel sito per provocare????

  2. …e’ chiaro a tutti che di soldi la proprieta’ non ne tira fuori piu’. Potremmo acquistare Donati a prezzo di saldo, metterlo sulla fascia destra e risolvere il problema del centrale con Tomovic che abbiamo gia’ in casa. Se rimangono sia Vecino che Joaquin saremmo un po’ risicati per affrontare tre competizioni ma potremmo cavarcela. Quello che infastidisce e’ il dover aspettare gli ultimi due giorni e prendere chi non interessa nessuno per poche briciole come se fossimo con le pezze al ….

  3. Una società che vorrebbe un minimo spendere chiede 5 milioni x joaquin e non scende (e quindi ok), non arrivano offerte e lui fischia fuori rosa e noi si prende un altro giocatore tipo sala (con 1 anno di tribuna a 34 anni sei già un ex giocatore).
    Manca un difensore centrale perché basanta non lo vogliamo?? Ok scendiamo a patti per venderlo a 1 milione e poi spendiamo x un centrale che piace a sousa.
    Manca un terzino destro?? Il bayern donati lo vende a 3 milioni, gli si danno e festa..senza tanti riscatti, prestiti o dilazione pagamenti.
    STOP.

    C’e solo un problema:
    la nostra società vorrebbe la botte piena e la moglie briaca. E non funziona così.

  4. luca tifa la maglia viola

    la difesa va bene anche cosi’, in attacco siamo pochi numericamente tenuto conto che Joaquin va e viene, Pepito e’ da verificare fisicamente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*