Questo sito contribuisce alla audience di

L’occasione gettata alle ortiche di superare la Roma

La Fiorentina in Europa League dopo il sesto turno della fase a gironi non ha avuto ripercussioni dalla sconfitta contro la Dinamo Minsk perché aveva già certificato il primo posto nel girone con un turno di anticipo, anche senon ha migliorato il suo ranking Uefa, (56esimo posto sempre settima delle italiane con 36,468), mentre in quello stagionale passa dal 15esimo al 23esimo, appaiata con Inter e Napoli, dietro solo alla Juventus che è 12esima con 18,166). Un peccato perché una vittoria avrebbe portato i viola al 51esimo posto scavalcando la Roma, mentre in quello stagionale sarebbe stata almeno 17esima. A livello nazionale si esce così così dall’ultimo turno europeo (vittorie solo di Torino e Napoli, pareggi di Juventus ed Inter, sconfitte di Fiorentina e Roma, con quest’ultima che scende in Europa League lasciando solo i bianconeri a rappresentare l’Italia in Champions League, anche se tutte le sei squadre che hanno conquistato la possibilità di giocarsi le coppe hanno mantenuto una competizione europea (unica nazione a farcela). La nota lieta è che da 1,395 i punti di vantaggio sul Portogallo che è quinto sono passati a 2,128, coi lusitani adesso rappresentati solo dal Porto in Champions e dallo Sporting scivolato in Europa League (Il calcio tedesco continua ad essere irraggiungibile e a minacciare già in questa stagione il secondo posto di quello ricco d’Oltremanica pian piano in declino).

© RIPRODUZIONE RISERVATA