Questo sito contribuisce alla audience di

L’offerta in extremis di Raiola e il rifiuto della Fiorentina: la battaglia dei no di Babacar

Alla fine Khouma Babacar è rimasto anche stavolta a Firenze, vedremo con quanto spazio dopo l’arrivo di Thereau: volontà ferma da parte del senegalese, che voleva in tutti i modi la Fiorentina. In realtà su di lui si è scatenata un po’ una battaglia interna, svelata da La Gazzetta dello Sport: nei giorni scorsi la società viola aveva trovato l’accordo con il Brighton per la sua cessione ma era stato proprio l’attaccante a rifiutare la destinazione. Parti invertite invece nella giornata di ieri, con Mino Raiola che aveva presentato in extremis l’offerta dell’Everton, accettata da Babacar ma non dalla Fiorentina. Storie che potrebbero riprendere a gennaio magari, soprattutto se per l’attaccante classe ’93 di spazio dovesse essercene poco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. dal greto dell arno

    o roro non lo avran mandato perchè il raiolone si sarà presentato con un offerta da fame per tirare su l’ingaggio. il brighton mi pare avesse offerto prima 15 poi 18 milioni.

  2. Babacar è solo un giocatore da serie B niente di più….

  3. E piglia 1,5 milioni all’anno. …… gli frega se un gioca!!! Giocatore mediocre

  4. per chi voleva la sua cessione, vi sembra un attacco da serie A quello co Simeone, Thereau e ….. basta?
    e se Simeone avesse un infortunio?
    Per chi dice che nessun allenatore ha emsso titolare Babacar, ma ha utilizzato altri attaccanti…
    Una squadra che punta all’europa (fino a un anno fa si parlava di Champions) non può partire con babacar titolare, ma deve avere almeno 4 attaccanti… Noi avevamo Gomez, rossi, kalinic, etc..
    Ora che siamo da centro calssifica o da salvezza si potrebbe anche farlo giocare, ma avere lui e Simeone è l’unica certezza che abbiamo…
    qui si rischia la B (anche con Babacar) e in pochi lo capiscono..

  5. Non capisco perché la società non lo abbia mandato all’Everton si fanno le ripicche come i bambini, che banda di ……!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*