L’ombra del FPF che continua ad aggirarsi sulla Fiorentina

Corvino Conferenza Stampa Moena

MOENA – Andrea Della Valle ha promesso di rinforzare ancora la Fiorentina e di resistere alle offerte che ci sono e ci saranno per i pilastri della rosa gigliata. E’ proprio quest’ultimo aspetto che viene sottolineato più volte dal patron gigliato: riuscire a trattenere tutti i big sarebbe considerata già una mezza vittoria. Corvino poi dovrà essere bravo ad arricchire la rosa a disposizione di Paulo Sousa con un budget piuttosto risicato, dato che l’ombra del Fair Play Finanziario continua ad aggirarsi nei dintorni di viale Manfredo Fanti. E proprio per questo il compito di Corvino sarà ancora più difficile: il dirigente di Vernole dovrà rinforzare la Fiorentina dando sempre un occhio ai conti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Pigghi, io non direi che è una schifezza, una schifezza è quella che dici dei stipendi ai giocatori, quella sì, ricordati che è stato dato l’alt pure al Barcellona un paio di anni fa, perciò!… poi son d’accordo che se un presidente mette mano al portafogli il FPF è solo utopia, ma si sono stufati dei presidenti tifosi come il Berlusca e il Moratti……

  2. Uno spettro si aggira per l’europa..il FPF…

  3. In realtà il FPF è facilmente “eludibile” per quelle proprietà che vogliono spendere, per i pidocchi invece è un bell’alibi

  4. il FPF è una schifezza colossale, ne sta risentendo tutto il calcio.

    Limita chi vuole investire nel calcio senza porre freno agli stipendi eticamente inaccettabili dei giocatori.

    Premia solo le squadre con un fatturato già grande (in alcuni casi smisurato) con il risultato che i giocatori più forti o promettenti si concentrano nelle solite note, privando i campionati di tanta qualità.

    Non a caso è stato architettato da quel gobbaccio di Platini.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*