Longo: “I Della Valle che ho conosciuto io erano un’altra cosa. Diego aveva voglia di vincere e la sua ossessione era la Juventus”

“Ore decisive per Longo e Nicodemo” è stato questo il vero tormentone di un intero mercato, quello che abbiamo vissuto nel passaggio dalla Serie C2 alla C1, poi diventata Serie B, in un colpo solo. E Raffaele Longo quel periodo vissuto alla Fiorentina se lo ricorda ancora bene, benché siano passati 15 anni dal suo arrivo a Firenze. “Quindici anni fa non avrei mai pensato di sentire Andrea Della Valle dire le frasi pronunciate dopo Reggio Emilia – racconta l’ex centrocampista a Viola Week, inserto de La Nazione – Credo siano dichiarazioni dettate dall’amarezza. I Della Valle che ho conosciuto io erano un’altra cosa. Entrambi molto vicini alla squadra, sentivamo la loro fiducia e ogni volta che parlava Diego ci dava una grande carica. Faccio fatica a spiegarmi il suo allontanamento da Firenze, non lo avrei mai pensato. Aveva voglia di vincere, di salire subito fino alla A. La sua ossessione era la Juventus e ad ogni riunione ci ripeteva che dovevamo puntare a quel modello e arrivare il prima possibile. Quella in C2 fu una stagione stupenda, quando fai 40mila persone ogni domenica è tutto più magico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Don Diego ha cambiato mentalità si ahahahahahah x essere come la Juve si deve spendere e quella parola a lui non piace
    Cmq come ha scritto Filippo nessuno ha costretto i DV a prendere la fiorentina e se l hanno presa é solo perché hanon fiutato un affare

  2. questo piu che altro è sintomo di quanto abbiano cambiato mentalita i DV!
    Da affermazioni tipo: Scudetto in sette anni!!! a il nostro scudetto è arrivare prima del sesto posto!!! oltre non è possibile!!!

    e poi basta spendere soldi per giocatori inutili,spendete 20 milioni? concentrateli su 2 giocatori di livello possibilmente non rotti!!! e funzionali!!! basta scomesse perse e bilanci perennemente negativi per la vostra incapacita!!!!!!!

    Rivogliamo i Dv assetati e AFFAMATI di vittorie;no ai Dv di Cognini il DEMOTIVATORE!!!!!!!

  3. bla bla bla bla… sempre la storia “e metticeli te 100 milioni”
    Punto 1: nessuno ha puntato una pistola alla tempia ai DV per prendersi la Viola
    punto 2: ci rimettono, porelli, ma non si levano mica dai marroni… Santi subito o idioti completi ?
    punto 3: la questione è competenza e vicinanza alla squadra. Tutte e due assolutamente assenti. Eppure vi son già fischiate le orecchie con il vituperato Lotito. Uno che con un fatturato inferiore solleva trofei.
    L’avete capita, finalmente, Stefano e compagnia bella ?

  4. L’unica cosa con cui sono totalmente d’accordo con MARIO,è che almeno lui ha il coraggio di scrivere quello che i fracassatori di maroni non vogliono ammettere e si trincerano dietro le fregnacce della passione,del cuore,del proprietario più presente,del fatto che i Dv non siano competenti,che sono permalosi ed altre menate del genere. Almeno lui dice chiaramente(anche se sa benissimo che è impossibile)che vorrebbe una campagna acquisti da 100 milioni,il che significherebbe avere poi un monte ingaggi da almeno 80 milioni che sommati alle spese correnti totali che ogni squadra ha,per stare al livello delle migliori,significa disputare una stagione spendendo almeno 230/250 milioni,cioè il doppio abbondante di quanto fattura globalmente la Viola. E ovviamente il resto dei soldi dovrebbe metterceli tutti Diego di tasca sua. È una gran boiata,ma almeno lui scrive quello che gli isterici pensano,senza nascondersi dietro scuse varie per giustificare il fatto di volere che i Dv se ne vadano.

  5. …..Mario perchè Non chiami Della Valle e gli dici che vuoi comprare la Viola ….. e poi ci metti sti 100 milioni per una bella campagna acquisti?????
    P.S. se ti dicono chiaramente che soldi non vogliono metterne più…..mi spieghi cosa cambia?

  6. Poi arrivò la cittadella e tutto cambiò…

  7. Senza soldi ma cosa vogliono fare solo chiacchiere . Facciano una campagna acquisti da 100 milioni e poi si vedrà, ma quella che vogliono fare è a zero investimenti. lo dicano chiaramente che vogliono lottare per la salvezza perché sono degli improvvisati.

  8. Non avevamo bisogno di Longo per farci dire che Diego era cambiato

  9. Permaloso il marchigiano

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*