Questo sito contribuisce alla audience di

Lorenzi, il globetrotter viola del tennis rimanda ancora la prima gioia del 2012 (e pure il suo record)

Ancora una volta al tennista tifosissimo della Fiorentina Paolo Lorenzi non è riuscita l’impresa di vincere il suo primo trofeo stagionale del circuito Challenger: in Florida, nel ricco torneo di Sarasota sulla terra battuta verde è giunto alla sua quarta finale del 2012, è stato sconfitto dall’americano San Querrey numero 98 del ranking Atp con il punteggio di 6-1, 6-7(3), 6-3. Dopo aver sconfitto agevolmente nei quarti l’idolo di casa James Blake, che a fine 2006 si era issato fino al n 4 del mondo, ha battuto in semifinale un altro americano, Wayne Odesnik, già regolato al primo turno nell’Atp 250 di Houston: Lorenzi poi non ce l’ha fatta a liquidare anche l’ultimo giocatore a stelle e strisce, fallendo così la possibilità di raggiungere il suo best ranking di sempre (finora 81esimo, avrebbe agguantato la 75esima posizione). Si tratta però di un altro bel piazzamento che lo ha portato dalla 93esima alla 84esima posizione. Il tour de force non gli ha permesso di superare però al primo turno di dell’Atp 500 di Barcellona il derby azzurro con Fabio Cipolla (n 70), che ha vinto 6-0 6-3, senza così avere la possibilità di affrontare a stretto giro il talentuoso spagnolo Feliciano Lopez, n 16 della classifica Atp, che aveva severamente impegnato negli ottavi a Houston.

© RIPRODUZIONE RISERVATA