Lorenzi: “Meglio vincere la Davis che lo scudetto con la Fiorentina”. Intanto il tennista viola migliora se stesso

Paolo Lorenzi vince sulla terra rossa di Caltanissetta, ottenendo il successo numero 18 a livello di Challenger. Un successo, che gli vale la risalita dal 57esimo al 48esimo posto nel Ranking Atp, una posizione che gli vale il suo best ranking (era stato 49esimo), sempre al terzo posto degli italiani (ma più vicino a Fognini e Seppi rispettivamente al 34esimo e 40esimo posto). Il 34enne senese, wild card e numero 1 del seeding, ha sconfitto in finale l’italiano Matteo Donati, dopo 2 ora e 48 minuti, per 6-3 4-6 7-6, annullando ben 6 match point. Una vittoria di cuore e grinta per il tennista tifosissimo della Fiorentina, vittorioso ad inizio anno anche al Challenger di Camberra, proprio quando i viola facevano sognare prima del tracollo. “Sono tifoso e quando posso la seguo sempre. Mi piace. Dopo la prima parte di campionato speravo in un risultato finale migliore. La seconda parte invece lasciamo stare. Detto sinceramente preferirei vincere io la Coppa Davis rispetto alla vittoria del tricolore da parte dei viola. Senza dubbio”, ha detto a Ubitennis.com. Comprensibile per un tennista, che oltretutto fa del realismo la sua prerogativa (anche a livello di tifo evidentemente), con la sua abnegazione che lo ha portato in alto ad una età non proprio giovanissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. 34 anni, numero 48 del ranking atp, la vedo dura la Davis

  2. Senese + tifoso di maglia a sfregi bianconeri = gobbo…..!

  3. Chi se ne frega della Davis, vaia vai ma chi sei? Forza viola!!!

  4. Non può che essere senese.

    Comunque mettiti l’animo in pace, non succederà mai nessuna delle due cose.

  5. senti chi parla,il tizio sconosciuto che gioca in uno SPORTUCCIO ….

  6. Ma tanto caro il mio Lorenzi non assaporerai mai nessuna delle due tue speranze.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*