Lucchesi: “I tempi dei rinnovi si sono allungati per tutti. Rispetto a tanti coetanei Berna ha la testa sulle spalle, è la sua forza”

Ex direttore generale della Fiorentina, ai tempi della Serie B, Fabrizio Lucchesi a Radio Bruno parla di Montella e Bernardeschi: “Questo passaggio era scritto, con un po’ di gioco delle parti era chiaro che si sarebbe arrivati a questa soluzione. Vincenzo gode di ottima stima in tuta Italia, poi a Genova in particolare, ma come tutti gli allenatori deve vincere le partite. Rischio o non rischio dipende da quelli che sono gli obiettivi, non è che l’allenatore possa far rendere la squadra tanto più di quanto non abbia nelle sue corde. Tempi stretti per i rinnovi? Rispetto al passato c’è un po’ l’abitudine di tutti di arrivare vicini alle scadenze, perché c’è la volontà di sbagliare di meno e di arrivare al limite del tempo. Credo che questi rinnovi verranno fatti, i dirigenti viola hanno cominciato con i rinnovi perché magari hanno già le idee chiare su cosa fare a gennaio. Bernardeschi? La valutazione di Lippi la condivido, si sta parlando di uno dei miglior talenti del calcio italiano giovanile. Mi dicono che questo ragazzo abbia la testa sulle spalle, a differenza magari da tanti suoi coetanei che magari si sentono già arrivati. Sembra scontato ma in realtà non lo è”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA