Lucchesi: “Pato? I cavalli di ritorno non mi piacciono. Montella? La clausola un pretesto, il vero motivo…”

L’ex dirigente della Fiorentina Fabrizio Lucchesi ritorna sull’addio di Montella. Intervistato ai microfoni di Radioblu ha espresso il proprio parere sulla vicenda. “Non credo che il problema vero fosse la clausola. Il motivo principale è che Montella voleva continuare un percorso di crescita. Ma lui prima di noi sapeva che c’è da parte della società un ridimensionamento dei costi, con una riduzione del 30% del budget“.

Futuro? Scontato che Sousa sarà l’allenatore. Ma il modo di condurre questa vicenda non ha fatto piacere alla tifoseria. Il tecnico ha poca esperienza ma ha fatto bene. Poi va visto sul campo, il calcio italiano è molto diverso dai campionati dove ha allenato”.

Gomez? Farei di tutto per cederlo, penso che vada a vantaggio di tutti”.

Pato? I cavalli di ritorno non mi fanno impazzire. L’età è ancora dalla sua parte. Vediamo a che punto è fisicamente ma anche mentalmente. Perché quando è partito dall’Italia, oltre ai problemi fisici, mentalmente aveva un po’ mollato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA