Questo sito contribuisce alla audience di

Lucci: “L’Inter era opportunità che Vecino non poteva rifiutare. Corvino ha provato a convincerlo in tutti i modi a restare in viola”

Il centrocampista della Fiorentina, Matias Vecino. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’intermediario di mercato Alessandro Lucci, che ha curato il trasferimento dalla Fiorentina all’Inter del centrocampista Matias Vecino, ha parlato della trattativa in questione a Tmw: “Inter? Matias è andato via dalla Fiorentina per il pagamento da parte dell’Inter della clausola. Da un lato dispiace per il grande rapporto che c’è con la Fiorentina ma dall’altra è chiaro che questa sia una grande opportunità per il calciatore. Clausola decisiva? E’ stata impugnata solo dopo una serie di dialoghi tra me e le due società in queste settimane. Il direttore Corvino, fino alla conclusione della trattativa, ha provato a convincere il ragazzo a restare, perché in Vecino ha sempre creduto, fortemente. Contatti precedenti coi viola? Anche in passato il direttore Corvino lo aveva cercato. Anche nella sua precedente gestione aveva provato a portare Matias a Firenze ma la trattativa si arenò solo per dei dettagli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Lucci…..tanto all’inter vincera’ molto……..tu devi dire guadagna di +……

  2. La dannazione del mondo del calcio sono i procuratori che fanno di tutto per far cambiare squadra ai propri assistiti per lucrare sempre di più!

    Dei veri e propri VAMPIRI!

  3. Stefano scusa ma mi riferisco a te ed a tutti i detrattori di Prade che lodano Corvino:2 stagioni fa a metà campionato circa quando è stato proposto il rinnovo a Vecino hai un vago ricordo di chi fosse questo giocatore???? Era un ragazzo con buone prospettive che veniva da una parte di stagione con noi ed una mezza in prestito a Cagliari mentre la successiva l ha fatta tutta a Empoli giocando bene…poi è tornato da noi e gli è stato proposto il rinnovo da circa 500 mila ad 1.1 milioni l anno e secondo te uno che accetta una clausola da 24 milioni guadagnando 1,1 milioni l anno è stato un brutto affare??? Sai che le clausole vanno in base allo stipendio proposto??? All epoca,ultima stagione di Pradè, fu definito giustamente un accordo capolavoro dagli addetti ai lavori:quando l incompetente pugliese sapeva di tornare a fare il DS qui avrebbe dovuto sapere che il giocatore era in crescita e proporgli lui il rinnovo con ritocco a stipendio e clausola e stiamo parlando dell ultima stagione!!!! Ma bisogna saper valutare i giocatori…..piuttosto vendere Borja a 5,5 milioni +1,5 bonus quello si che è stato un affare…..prendere Gaspar M Oliveira Cristoforo e V.Hugo (salvo Sanchez ma…)spendendo 20 milioni o forse più come lo definiresti……questo personaggio ci stà affossando e lui intanto…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*