Questo sito contribuisce alla audience di

L’ultima piccola discussione su Kalinic

Per Nikola Kalinic al Milan manca ormai solo l’accordo definitivo con la Fiorentina. No è più questione della cifra, ovvero 25 milioni di euro senza l’inserimento di Antonelli, ma l’ultima discussione è sulle modalità di pagamento: una volta definito questo ultimo punto, il croato saluterà Firenze per Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Come caxx’é ke per Simeone hanno kiesto 20.000.000€ e nn siamk riusciti ad avere uno sconto..noi per kilinic kiediamo 30.000.000€ e ce ne rifilano solo 25..mortacci che monnezzari che siamo :-(…

  2. Pienamente d’accordo con Mau 46…Aggiungo anche il più bischero dei Sundas cordata che lo scorso mese avevano offerto 100 milioni di euro per rilevare la società e’auspicabile al più presto rispetto a contanti indegni ciabattini!!

  3. Per Kalinic la conferna di essere un mercenario senza onore e dignità .
    Per Corvino la conferna che in questo mondo del calcio conta quanto il due a briscoka e, pomposo e vanitoso ,non si rende conto che le sue tratrative fanno solo perder tempo e si dilungano fino all’inverosimile per poi approdare nei modi e nei tempi che vogliono gli acquirenti. Ormai Firenze è terra di conquista ed i Fiorentini una razza di accattoni che il calcio in generale schernisce.
    GRAZIE CORVINO, GRAZIE COGNIGNI, GRAZIE FRATELLINI DI AVER FATTO DI FIRENZE,INVECE DI VANTO E GLORIA,IL MERCATO AL RIBASSO.

  4. Fanno come gli pare, come dici tu perché sanno che la società viola a questo punto deve necessariamente sbarazzarsi di kalinic al più presto visto che il cholito non gli costa poco.

  5. Buon Ferragosto a tutti…Non ho parole..Everton offre 25 milioni di sterline pari a 28 milioni di euro e lo diamo al Milan tornato potente dai soldi riciclati al estero da Berlusconi…senza la contropartita tecnica di Antonelli…Solo 25 milioni senza Paletta o Antonelli e’ assolutamente svenduto…Siamo andati a rafforzare tutte le big di prima fascia svendendo Berna e Kalinic…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*