Questo sito contribuisce alla audience di

L’ultimo passaggio che manca a Pioli

La Fiorentina, soprattutto nelle ultime uscite, ha faticato tantissimo a tirare in porta. E’ il dato che mette in evidenza La Repubblica scrivendo che a Torino, contro la Juventus, c’erano state le prime avvisaglie: cinque conclusioni di cui, però, zero nello specchio. Con l’Atalanta il dato è stato ribadito: sei conclusioni (contro le 14 dei nerazzurri) di cui soltanto due nello specchio. Dati che diventano ancor più negativi se si prendono in considerazione soltanto i tiri arrivati dall’interno dell’area di rigore. Col Bologna, per esempio, su 12 tiri totali soltanto 3 sono partiti da dentro i sedici metri, con la Juventus nemmeno uno, mentre contro l’Atalanta sono stati due (come nella sfida persa con l’Inter). La morale di questa storia è che la Fiorentina si muove bene fino alla trequarti avversaria ma lì, molto spesso, si ferma.

La speranza però c’è, ed è rappresentata dal ritorno di Riccardo Saponara. Il trequartista prelevato dall’Empoli, finalmente sta meglio, ha giocato alcuni minuti in Primavera e domenica scorsa era seduto in panchina contro l’Atalanta. Adesso ci sono possibilità di vederlo in campo a Verona, anche se forse a partita in corso più che dall’inizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*