L’ULTIMO REGALO DI MONTELLA E LA PRIMA FONTE D’IMPREVEDIBILITA’ PER SOUSA

Ilicic Barcellona

Lo ammetto: con Ilicic non sono mai stato tenero, ma neanche ingiusto. I suoi atteggiamenti indisponenti, irrispettosi, indolenti erano da censurare e l’ho fatto anche se, attaccare duramente un giocatore della Fiorentina, non fa piacere. Nell’ultima parte della scorsa stagione Ilicic ha cambiato passo in campo, più determinato, più continuo, più concreto, e comportamento fuori, niente polemiche, niente gesti fuori luogo. Ho temuto che si trattasse di un fuoco di paglia. E, lo confesso, ancora non mi fido del tutto. Tuttavia questo suo ravvedimento prende credibilità partita dopo partita. E’ l’ultimo regalo di Montella. Bisogna riconoscere che, fra gli altri meriti (e senza scordare i demeriti), l’ex allenatore della Fiorentina è stato particolarmente abile nel rigenerare teste un po’ matte. Ha preso un Nutella/Play Station-dipendente come Ljajic e l’ha trasformato in un esterno di razza. Ha lavorato sulla pinguedine da birra e ore piccole di Vargas e l’ha restituito al tiro-dinamite e al galoppo sulla fascia. Con Ilicic forse il compito era ancor più arduo. C’era da recuperare anche il rapporto con i tifosi che lo sloveno aveva mandato a quel paese. La missione sembra compiuta. E oggi Paulo Sousa può contare su un giocatore che usa l’imprevedibilità per mettere a disagio gli avversari e non i compagni di squadra. Non solo. Ilicic non ha più stampata fissa sul volto quell’espressione a mal di pancia che certo non aiutava a far salire il suo tasso di simpatia. Oggi Ilicic sorride. Incrociamo le dita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

54 commenti

  1. AceBati, sei una fonte inesauribile di storielle da gossip e ce le racconti come se fossero scritte nel Corano. Mi faccio delle risate tremende e credo che tu sei sprecato ,dovresti scrivere libri con racconti di fate, di cappucceti rossi , di draghi e orchi. Saresti più credibile e anche più simpatico, Dammi retta abbozzala con queste fregnaccia : I’m fed up.

  2. Andre, perché comunque tira fuori i soldi semplice .
    Gli è andata bene perché anno anche un ottimo vivaio vedi Bertolacci e Romagnoli venduti a 25 e 20 ml , ma cosa importante è che loro oltre a mandare i vari giocatori in prestito pagano le società per valorizzare i giovani e non le fanno marcire in primavera , un esempio uno come Gondo che forse quest’anno andrà alla Ternana doveva essere da almeno un anno in Lega Pro per farsi le ossa.

  3. il contabile por el pueblo

    rispondo ad Ace e Fra Diavolo:bisogna guardare la plusvalenza che è stata di 21 e viene contabilizzata nel 2015 insieme alle altre ottenute.I 37 di perdita credo saranno recuperati in un paio di annate con avanzi contabili di 37.Ovvero ad es:-37 +19+18 oppure in 3 anni -37+13+12+12.Due ipotesi, sia chiaro.Se i fratelli concederanno qsa magari si andrà a recuperare solo parte dei -37, ad es solo 25.Escludo che si vogliano produrre avanzi superiori ai 37 da destinare a dividendo per gli azionisti.

  4. Il mercato della viola e’ talmente piatto che nn sanno neanche più cosa scrivere i vari Calamai Bucchioni ect !!! Io nn capisco come faccia Sabatini a prendere giocatori in prestito con diritto di riscatto così velocemente e noi ci mettiamo mesi se qualcuno me lo spiega !!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*