L’ultimo (si spera) pre partita burrascoso per la Fiorentina

L’apertura prolungata del mercato provoca anche questo: rose ancora soggette a cambiamenti più o meno grossi fino agli ultimi sgoccioli del tempo utile, a campionato e coppe già avviati. Allenatori che quindi lavorano su terreni a dir poco sdrucciolevoli, con la prospettiva di vedersi togliere dei pezzi su cui avevano fatto affidamento per tutta l’estate. E’ un po’ il costume che si adatta alla persona di Paulo Sousa, definitosi “timoroso” in più occasioni proprio a causa del mercato in uscita. Non proprio confortante come impressione da dare all’esterno, con almeno un paio di grande ancora aperte. Ormai ci siamo però, lunedì sera il mercato vedrà la sua parola “fine” stagliarsi all’orizzonte e per il tecnico portoghese ci saranno basi più solide su cui lavorare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA