L’unica ancora di positività

Kalinic in azione contro il Celta Vigo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tempo di bilanci, al termine del secondo ritiro pre-stagionale della Fiorentina, quello austriaco di Zell Am See. Due gol fatti e sei subiti contro Bayer e Schalke, con bilancio che cala ulteriormente fino al 2-9 mettendoci dentro anche le partite con Cesena e Celta Vigo. Poche note positive insomma, tra qualche calciatore ancora fuori forma e qualche altro che non riesce ad esprimersi al rientro magari da vacanze prolungate dagli impegni con la Nazionale. L’unica ancora a cui legare invece un po’ di positività si chiama Nikola Kalinic: rientrato nel vero senso della parola solo nelle ultime due uscite, dove è andato a segno in entrambe le occasioni. Il bomber croato è ripartito alla grande ma sembra l’unico, ad oggi, in questo status di cose: la speranza è che da qui al 20 agosto possa trascinare dietro di sé anche un bel gruzzolo di compagni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*