L’unico a non aver avuto un’occasione

Zarate guarda la partita dalla panchina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Diks è ancora alle prese con l’adattamento al campionato italiano e deve crescere tatticamente e forse anche fisicamente. Dragowski paga ancora l’infortunio estivo. Toledo gioca con la Primavera, così come Hagi. A ben vedere resta così solo un giocatore, di quelli che si possono già ritenere pronti per farlo, a non aver avuto ancora un’occasione per esprimersi: è Mauro Zarate.

La sua estate è stata un calvario, fatto ormai arcinoto, a causa della grave malattia che ha colpito la moglie, ma adesso il peggio sembra ormai alle spalle. Zarate si allena, si autoincita, scalpita per giocare. Ma ancora nulla. Eppure la Fiorentina fatica davanti a creare e a segnare e l’ex laziale in questo senso potrebbe essere un’arma utilissima da sfoderare per invertire questa tendenza. Qarabag occasione per giocare? Viene da dire proprio: se non ora quando?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Veramente inspiegabile, ma il nostro grande geniale allenatore vede bene Tello, demenziale, spero che duri il meno possibile.

  2. è il momento di buttarlo dentro!! chiaro che dovrà giocare insieme ai compagni e non in modo individuale come diverse volte gli capita di fare!!

  3. Visto come hanno giocato recentemente borja, ilicic, Tello e Berna ha dell’incredibile.
    Ma è tutta una conseguenza del problema Sousa/Società che prima o poi si dovrà affrontare.
    Bisogna solo capire quando, a Gennaio o a Giugno?

  4. Dovrebbe essere titolare al posto di Ilicic ma sembra che sia invisibile

  5. Zarate è bravo ma anche lui segna poco.manca un vero goleador tipo toni.gilardino.mutu.rossi

  6. spfl@optonline.net

    Povero Mauro. Questo perdente, montato pseudo allenatore rovina tutto e tutti.
    Forza Mauro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*