L’unico insegnante possibile ha il numero dieci

Aldilà della cabala, della rilevanza del numero che porta sulle spalle e del valore in prospettiva, ma l’unico calciatore che ha un po’ di voce in capitolo in più rispetto agli altri è proprio Federico Bernardeschi. Il motivo è molto semplice: è il calciatore più “longevo” in maglia viola, la veste infatti dal 2003 ed è cresciuto inevitabilmente in un ambiente malato per Fiorentina-Juventus. Più di tutti forse il talento di Carrara può insegnare al gruppo viola cosa significhi questa partita, soprattutto nella sfida disputata a Firenze, in un momento di grande difficoltà e scoramento come questo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Siamo messi di nulla se aspettiamo questo montato del ca77o, questo tra gnocca e soldi non si ricorda nemmeno dove è nato.
    Gli unici che possono dare carica sono Pasqual , Borja e Gonzalo, tra i pochi che tengono alla maglia.

  2. Vaia ciuffettino … solo una cosa: hai tanti soldi, ma il cervello ha da venire.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*