L’unico scontento si chiama Paulo Sousa

Nel passaggio in Cina Nikola Kalinic guadagnerebbe un contratto da 10 milioni di euro a stagione, la Fiorentina metterebbe in cassa 50 milioni di euro (plusvalenza storica), mentre l’unico scontento sarebbe Paulo Sousa. Sarebbero per il portoghese sei mesi difficili senza il suo attaccante preferito, e prediletto. Che Sousa a giugno se ne andrà da Firenze non è più un mistero per nessuno ed è anche giusto che la Fiorentina cominci a pensare alla squadra del futuro. Detto tutto questo, in caso di cessione di Kalinic, ci sarebbe da portare a termine una stagione avara di emozioni con un allenatore ancora più scontento e ancora più fuori da ogni logica di questa squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

32 commenti

  1. Siamo sicuri che ci siano stati 20.000 abbonati “paganti” quest’estate ? Io un “votume” come nelle ultime partite, nn lo vedevo da tempo allo stadio.
    Poi l’altro giorno mi arriva un sms da “Fiorentina”: “caro abbonato puoi portare tre amici allo stadio a 10€, luno” ….. PER LA PARTITA CON I SUDICI ?!?!?! Fanno le promozioni su una gara che a Firenze iniziava 10 giorni prima ? Dove la gente si cazzottava al botteghino per entrare in possesso del prezioso tiket ? Una gara dove gli amici ti domandavano se conoscevi qualcuno per un tiket di Fiesole ?
    La prossima di campionato è “la partita !!!”, la sintesi assoluta dell’eterna lotta fra il bene e il male ….. e siamo a ragionare di quanto siamo contenti di vendere due titolari ??
    Io nn so se la prossima proprietà sarà migliore o peggiore di questa, ma ormai l’urgenza è mandarli via prima che finiscano di uccidere il calcio a Firenze.

  2. Gli importa na s**a a sousa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*