L’uomo della speranza

Foto: Activa Foto/Fiorentinanews.com
Foto: Activa Foto/Fiorentinanews.com

Nella brutta sconfitta di Roma c’è stato ben poco da salvare, e forse in quel poco c’è per una delle note liete del tanto discusso mercato gennaio, ovvero la prova di Cristian Tello. La sua scintilla che poi ha causato il rigore in favore ai viola è stato un altro dato del suo potenziale incisivo, un’accelerazione da fermo sulla fascia fino a quando Digne non è stato costretto a fermarlo commettendo fallo. Non sarà tanto, ma è stata l’azione che aveva dato ancora un po’ di speranza alla Fiorentina prima della fine del suo bruttissimo primo tempo. In soldoni, lo spagnolo, partito dalla panchina, nella serataccia all’Olimpico ha cercato di nuovo, dopo le ultime buone gare giocate, di mettersi in mostra davanti a Sousa per cercare ulteriori conferme da titolare nelle prossime gare, perché per continuare la corsa al terzo posto sarà assolutamente necessario il suo fulmineo scatto. Altrimenti, che corsa potrà mai essere senza velocità…?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Parole sante, nessuno è decisivo e tutti sono indispensabili, bisogna ritrovare le forze fisiche e mentali.

  2. non dobbiamo dipendere da un singolo ma sicuramente è fondamentale che giochi chi sta bene e da velocità ed imprevedibilità alla manovra!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*