M. Serena: “L’Inter sta peggio della Fiorentina ma sarà bagarre fino alla fine. Babacar? Deve capire bene la sua posizione ma gli manca poco…”

serena

A Radio Blu l’ex esterno viola Michele Serena parla della lotta per la Champions, che parte domenica sera contro l’Inter: “La lotta sarà serrata fino alla fine. E’ presto per immaginare una favorita, i punti di distacco sono pochissimi tra Fiorentina ed Inter, lo stesso Milan non è lontano. Per lo scudetto ormai la strada è chiusa a tutte queste formazioni però. In questo momento, l’Inter sta peggio della Fiorentina a livello morale perché ha un po’ gettato via quanto fatto nel girone d’andata; i viola sono rimasti sempre lì e lotteranno fino in fondo per il terzo posto. Kalinic vs Icardi? Mi aspetto una partita bellissima, con l’ambiente delle grandi occasioni, e penso che possa essere l’ingrediente giusto per far sì che Kalinic si sblocchi. Babacar? Gli manca l’ultimo passo, più che altro di collocazione sul campo. E’ ancora molto giovane ed ha ampi margini di miglioramento, anche l’anno scorso a Firenze fece bene, sfruttando le occasioni che gli furono concesse. Mi auguro che completi la sua maturazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Se si parla di 6 anni partendo da quando fu letteralmente buttato in 1° squadra a 17 anni scarsi per fare il vice Gila (visto che non avevamo attaccanti) mi sembra eccessivo e per di più s’è corso il serio rischio di bruciarlo.
    Se si pensa che questo è il suo 2° campionato di A (dopo vari prestiti tutti sbagliati a parte i 2 anni a Modena con Novellino) e che ha 22 anni (23 a marzo) allora direi che altri 5 o 6 mesi si possono aspettare.
    Oltre a Serena l’ha già detto anche Ciccio Graziani cioè ex calciatori e centravanti e non certo io.
    Delle opinioni di certi esperti come Sconcerti o Bucchioni che avranno giocato al massimo a biliardino sinceramente me ne infischio.

  2. E ma quello e’il problema.Sono sei anni che stiamo aspettando che impari la collocazione in campo,quant’e’il tempo massimo di attesa?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*