Ma c’è davvero bisogno di convincere, oggi, i giocatori?

C’è una frase di Montella in sala stampa che ha colpito e forse ha preso un po’ tutti alla sprovvista: “Per fare la storia dobbiamo credere nell’impresa e devo convincere tutti i calciatori che è possibile ribaltare il risultato”. Insomma a poco più di 24 ore da Siviglia-Fiorentina sembra che non tutti in casa viola possano contare sulla determinazione di Montella. Eppure per una sfida del genere, nonostante il 3-0 dell’andata, le motivazioni si trovano da soli, la voglia di rivincita dovrebbe essere ai massimi livelli e i giocatori dovrebbero essere i primi a trascinare l’ambiente verso un’impresa storica. Il pubblico ci crede, i fiorentini domani sera gremiranno il ‘Franchi’ per dare tutto ai propri beniamini e allora i calciatori, visto che solo loro scendono in campo, devono crederci come, se non di più, dei tifosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. A me interessa che quando la partita e’ finita,abbiano dato tutto in campo…non occorre credere o meno,solo combattere fino all ultimo secondo,magari uscendo coi crampi e pieni di lividi..

  2. No franko48…
    ..Ridevano per quanto siamo polli n fase difensiva..

  3. Durante il riscaldamento nell’ intervallo della gara di Siviglia i “panchinari” se la ridevano alla grande; forse per stemperare la tensione??

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*