MA COSA HA FATTO IL NAPOLI PIU’ DELLA FIORENTINA PER MERITARSI TUTTE QUESTE ATTENZIONI?

Forse è stato il gran gol di Higuain al Milan a scatenare improvvisamente il virus della napofilia. Rai o Mediaset, Sky o testate nazionali si rincorrono nel celebrare la squadra del vulcanico De Laurentiis e del morigerato Sarri come la più autorevole candidata allo scudetto. Un virus che si è diffuso su tutto il territorio nazionale. Contagiando esperti e non. Solo un paio di giorni fa il Corriere dello Sport ha pubblicato un sondaggio fra allenatori, ex calciatori e dirigenti su chi vincerà il campionato. Bene, 34 hanno indicato il Napoli, 33 la Roma. Sentenza quindi incerta ma comunque a favore dei partenopei. Verdetto invece certo sulle scarsissime possibilità per la Fiorentina: solo in 13 l’hanno indicata come vincente. Eppure a guidare la classifica sono i viola. E’ vero che il campionato è solo all’inizio, ma 7 partite costituiscono il 18,4% del torneo: un valore che in statistica non è indifferente, anche se il calcio delle statistiche spesso si fa beffe.

Se poi si mette a confronto il cammino di viola e partenopei, la napofilia appare ancor meno giustificata. La Fiorentina ha sei punti in più in classifica, tre vittorie in più, ha segnato due gol in meno ma in compenso ne ha subiti solo quattro gol contro i sette del Napoli. Può dipendere dal diverso coefficiente di difficoltà delle squadre incontrate finora? Non pare proprio. Due le compagini affrontate da entrambe: Milan, battuto sia dai viola che dagli azzurri, e Carpi dove la Fiorentina ha vinto a fatica, ma il Napoli non è andato oltre lo zero a zero. Per il resto la Fiorentina si è scontrata con l’attuale seconda, con la quinta, la decima, la quindicesima e la ventesima. Il Napoli con la terza, l’ottava, la nona, la dodicesima e la sedicesima. Siamo lì.

E’ evidente che la maggior parte dei commentatori nazionali è alla ricerca del bacino d’utenza perduto. Quasi fuori dai giochi la Juve, che una recente indagine pubblicata da La Repubblica accredita del 35% dei tifosi italiani, e il Milan (14%), in difficoltà l’Inter (17%), strapazzata guarda caso proprio dai viola (ma la notizia era la crisi del nerazzurri), scorrendo la classifica per supporter ecco che si trova il Napoli (10% della tifoseria nazionale), quindi Roma (7%) e Lazio (3%). La Fiorentina è solo settima con il 2%. E’ questo spiega tutto. “Secondo Coppi, primo Bartali”: si racconta che un radiocronista tifoso del Campionissimo e non di Ginettaccio, annunciasse così l’arrivo di una gara. La realtà capovolta e plasmata ai propri umori o ai propri interessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

60 commenti

  1. Sono un tifoso napoletano, penso che sia troppo troppo presto per tutto, la stessa Inter abbiamo visto come di colpo è caduta, una vittoria della Fiorentina non significherebbe ancora nulla, figuriamoci del Napoli! Forse questa stagione non ci sarà la Juve(finalmente) che svolgeva il solito campionato a se, ma non mi fido ancora del mio Napoli. Il Napoli avrà la Viola e poi il Chievo, la mia tranquillità (se proprio devo fare 4 punti)è pareggio con voi e vittoria alla seconda e non viceversa..

  2. Temo che la sconfitta in coppa italia bruci ancora 😉
    A parte il fatto che Higuaìn non ha fatto gol a Milano, e tanto basterebbe…
    Il Napoli ha impressionato per la striscia positiva e per il calcio espresso, sia in campionato che in coppa uefa. Le statistiche sono impressionanti, seppure limitate tutto sommato a poche partite (ma lo stesso potrebbe dirsi di chi pare cucirsi già lo scudo sulle magliette).
    Godiamoci questo momento, lasciando perdere i vittimismi, e che vinca il migliore!

  3. Graziano Giusti

    Higuain a parte, l’articolista ha ragione. Questione di “bacino d’utenza”. Fa più notizia un rotondo 0-4 x il Napoli contro un Milan moribondo, che il nostro primato.
    Ci snobbano. Va benissimo. Basterebbe fare dai 6 ai 4 punti con Napoli e Roma e poi che continuino a snobbarci…

  4. basta che le strisciate vincano 2 partite di fila, ecco che anche il Napoli non se lo calcola più nessuno.

  5. Ma mi spiegate da dove arriva questo voler essere per forza al centro dell’attenzione ? Io francamente mi augurerei di avere 3 punti di vantaggio sulla seconda all’ultima di campionato e che ci dessero non più del 20% di probabilità di vittoria finale.

  6. premetto che sono tifoso del Napoli, volevo solo segnalare come certi articoli li scrivano coi piedi, visto che higuain col milan non ha segnato.forse il giornalista è rimasto a due anni fa, quando c’era benitez. Comunque detto questo domenica prossima si affrontano le 2 squadre migliori al momento. quindi spero di vedere una bella partita, e che la fiorentina faccia un bel campionato, perchè gioca mille volte meglio di inter, o roma.

  7. X Belfagor – la fiorentina non sembra la più forte, è la più forte. Sousa andrà a napoli per vincere e non piangersi addosso come fate voi pessimisti. Il borrioso Sarri con l’ Empoli si è salvato alla punultima giornata. Forse ti sfugge che la miglior difesa del campionato è la nostra ed la 5° migliore in tutta europa. Anche i nostri ragazzi, come tutti, hanno impiegato qualche gara per il rodaggio. Infatti ora la squadra gioca meglio e con più scioltezza.

  8. A chi dice che ha il Napoli ha vinto con Juve e lazio deve anche sapere che la Juve era mezza squadra che su 7 gare ne ha perse 3 gare e paraggiate 2, e la lazio veniva dallo shock dell’ elimnazione dalla Champion. Il Napoli dopo aver rifilato 5 gol alla lazio e andato a carpi a fare uno 0 a 0, e ha battuto un milan allo sfascio totale.
    Mi rattrista leggere che ci sono dei tifosi viola che dicono che a napoli si perde. Sono i napoletani che devono temerci e non il contrario.

  9. marcolucania1973

    Boh ……. Chiedetelo a ……. PURCINELLA !!! (Si, con la r)

  10. IL MOTIVO E’ SEMPLICE. SE GUARDIAMO LA CLASSIFICA LA FIORENTINA SEMBRA PIU FORTE PERCHE HA FATTO PIU PUNTI COME CAPOLISTA, LASCIANDO PERDERE LE PRIME PARTITE NEGATIVE DEL NAPOLI X TROVARE LA QUADRATURA E L’INTESA PER ASSIMILARE GLI SCHEMI DI SARRI,MA SE GUARDIAMO LE ULTIME PRESTAZIONI IL NAPOLI SEMBRA UNA SQUADRA SCHIACCIASASSI, SEGNA A RAFFICA E NON SUBISCE GOL. SARRI E’ UN OTTIMO ALLENATORE SOTTOVALUTATO, CON L’EMPOLI GIOCAVA UN BEL CALCIO MA PERDEVA O PAREGGIAVA LE PARTITE CHE MERITAVA DI VI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*