Ma i Della Valle si tengono anche la carta di riserva. La soluzione più suggestiva? Rui Costa!

Dopo l’addio di Pradè al 99% sarà Corvino a prendere il suo posto. Ma la Fiorentina, secondo il Corriere dello Sport-Stadio, si tiene una carta di riserva o meglio più carte di riserva, per il ruolo di direttore sportivo. Si inizia con Giovanni Sartori, ex Chievo e ora all’Atalanta, per poi passare ad Ariedo Braida, lunga esperienza al Milan, prima di approdare al Barcellona, fino ad arrivare alla soluzione più suggestiva, ovvero quel Manuel Rui Costa ora al Benfica, ma con un passato a tinte molto viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Povero Verdù… in confronto agli altri che hai citato è un fenomeno, ma soprattutto ha dato qualcisa quando è stato messo in campo.

  2. Marius e Fradiavolo…
    Da quest’anno bisogna avere nella Rosa da 25 giocatori, MINIMO 4 cresciuti nel proprio vivaio e 4 cresciuti nel vivaio di un’altra società Italiana.

    Allo stato attuale (tra quelli sicuri di restare) solo ASTORI rientra nei parametri dei 4 cresciuti in un vivaio diverso…
    Mentre BERNARDESCHI è l’unico a rientrare nei 4 del proprio vivaio…

    I vari Babacar, Rossi, Pasqual, Sepe e Lezzerini…
    chi per un motivo e chi per un altro non rientrano più nei piani della società e di Sousa…

    Per questo motivo sono favorevole ad arrivi del tipo (sono esempi):
    – P.GOLLINI
    – L.LOPEZ
    – M.RUI
    – S.WIDMER o T.XHAKA
    – F.VIVIANI
    – A.DIAWARA
    – E.GIACCHERINI
    – A.LJAJIC
    – GABRIEL BARBOSA o D.PRAET
    – L.PAVOLETTI

  3. Tedescone…
    Altro che Pereira, con il Boca ed il River ci parlava Angeloni mentre con il Genk il commercialista Rogg!
    Personalmente preferisco Corvino-Jorgensen a Pradè-Angeloni-Pereira-Rogg-Guerini-Ripa…

    Pochi uomini ma buoni…
    Uomini che capiscono di calcio…
    Uomini che hanno vissuto Firenze almeno per 5 anni!
    Uomini che conoscono i Fiorentini (ed anche i DV possibilmente così da sapere cosa aspettarsi) ed abbiano portato e vissuto la Fiorentina in Champions League…

    Con Corvino-Jorgensen abbiamo vissuto le notti di Anfield e Eindhoven…
    Abbiamo raggiunto una Semifinale di Coppa Italia ed una di Coppa UEFA…
    Abbiamo raggiunto il 3-4 posto sul campo per tanti anni…
    Abbiamo giocato la Champions League per un paio di anni…

    È mancato solo il Trofeo a loro!

  4. Fradiavolo una volta tanto sono d’accordo con te.Diawarra e Liajc sarebbero gia’un salto di qualità notevole,però bisogna cedere Ilicic,sarebbe troppo un elemento di disturbo.E magari anche Borja.

  5. Smettiamola di inventare.
    Abbiamo già corvino e con lui speriamo arrivi jorgensen e innestiamo nel meccanismo societario anche il buon vecchio batistuta.
    Ritorneremo ad avere credibilità a livello mondiale.
    Un conto se con il river plate o boca ci parla batistuta, un conto e’ se ci parla pereira…. siamo furbi no??!

  6. Ma che comprassero qualche Rui Costa giocatore piuttosto e lo tenessero diversi anni invece di venderlo dopo un anno o due, invece di inanellare Verdu’, Tino Costa, Kone, Belanouane…

  7. Si Rui Costa e non è mica grullo , mi sta bene Corvino se i primi acquisti fossero Diawarra e Liajic .

  8. 1) Sartori ci ha già scartato LUI un paio di volte…

    2) Braida ha rifiutato di ritornare al Milan o di andare al Chelsea per venire da noi?

    3) Rui Costa è il Ds del Benfica da 8-9 anni, vuole diventare il Presidente lì (come ha detto lui)…
    Verrebbe a Firenze solo e soltanto se la Fiorentina fosse almeno ai livelli Inter, Roma, Napoli e Milan a livello finanziario e con stadio di proprietà…

    Allo stato attuale nessuno di questi è possibile!

    P.S.
    Forse Rui Costa fra 3-4 anni quando (si spera) si avrà lo stadio nuovo e Corvino (o chi per lui) avrà chiuso un ciclo (si spera soddisfacente) ed abbia lasciato in dote una buona base da cui ripartire!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*