Ma intanto si scatena un’asta europea per Kalinic. Corvino: “Non vendo nessuno, a meno che…”

Kalinic contro Romagnoli. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Nikola Kalinic sta diventando sempre di più un uomo-vetrina a livello europeo. Una vera e propria asta si sta scatenando per il giocatore inseguito, secondo il Corriere dello Sport-Stadio da Borussia Dortmund, Arsenal, Liverpool, Everton e West Ham. All’interno del suo contratto è stata inserita una clausola rescissoria da 50 milioni di euro come annunciato illo tempore dal presidente onorario della Fiorentina, Andrea Della Valle, però il club gigliato dopo il suo rifiuto all’offertona cinese arrivata a gennaio e la sua permanenza in viola fino alla fine di questa stagione, è disponibile ad andare incontro ai desideri del calciatore e, al limite, accettare anche offerte più basse di quella cifra, ma superiori ai trenta milioni di euro. La stessa società lo tratterrebbe volentieri, ma sa già che probabilmente dovrà passare la mano. Pantaleo Corvino gli scorsi giorni ha detto: “Io non cedo nessuno a meno che non siano gli stessi giocatori a chiedere di andare”. E nel caso specifico di Kalinic, salvo sorprese, avverrà proprio questo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Andiamo su,se fate finta di non capire va bene,ma se non lo capite davvero allora è inutile discutere. 50 milioni Kalinic non li vale,credo neppure 40,e su questo penso ci siano pochi dubbi (altrimenti Dybsla preso a 37 milioni,superiore al nostro e con un eta’ che può ancora migliorare,sarebbe stato un autentico regalo),però c’erano i cinesi alle porte,e se Kalinic si fosse impuntato per andarci,la società Viola voleva monetizzare il più possibile,visto che comunque non lo potevi trattenere a forza di fronte a qull’offerta magagalattica di ingaggio che gli avevano proposto. Un centravanti del suo livello,con 29 anni già suonati da un paio di mesi,può valere 33/35 milioni al massimo,e solo se venduto questa estate,altrimenti la sua valutazione calerà inesorabilmente. Provate a fare questo ragionamento. Se voi foste il ds della Viola e poteste scegliere come spendere 40 milioni,li spendereste per acquistare Kalinic o pure per acquistare Milik(22 anni)che se non si infortunava,per come era partito,adesso sarebbe in testa alla classifica marcatori e Zielinski(22 anni)che al Napoli son costati appunto 40 milioni in due? Datevi una risposta sincera e poi capirete il reale valore del nostro giocatore.

  2. Quello che tutti ci chiediamo e’ perche’ gli altri si fanno pagare magari anche di piu’ e noi quasi la meta’ di quanto stabilito….gia’ da questo si capisce la pochezza di questa societa’ a cui non crede quasi piu’ nessuno

  3. Non capisco gli altri le clausole se le fanno pagare per intero e noi si fa gli sconti capirei da 50 a 45 ma qui si parla di 30-35 ml hanno un modo un po’ strano di fare affari in questa società

  4. E allora per la sua rinuncia alla Cina (con conseguente perdita per noi di un cinquantino), dovremmo in sei mesi perderci venti milioni? Ma fatemi il piacere, i DV non sono babbo Natale e avendo un contratto (credo) fino al 2019 perché dovrebbero mollarlo per 30? E allora queste clausole del cavolo lasciamole perdere che non servono a nulla, nel caso specifico in Cina non ci è andato per sua volontà e non certo per la clausola…

  5. Probabilmente, causa distrazione, ho perso un passaggio: ma Kalinic in quale occasione ha detto di voler andare via e, soprattutto, a chi l’ha detto?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*