Questo sito contribuisce alla audience di

Ma non ne bastava uno di tormentone?

I tifosi della Fiorentina sono ormai abituati da tempo ai così detti tormentoni estivi che ogni volta, da alcuni anni a questa parte, gli accompagnano nelle calde giornate durante le quali si parla più di mercato che di calcio giocato. Tormentone fa anche rima con cessione, magari che non sono andate in porto per poco, o altre che si sono concretizzate solo successivamente. Solo per citarne alcuni basti pensare a quelli che videro coinvolti i vari Toni, Mutu, Jovetic, Cuadrado: va via, non va via, parte, quando parte, dove si trasferisce, a quanto ecc. sono le ricorrenti domande che viene da farsi in queste occasioni. Ebbene, in questa estate del 2017 si apprestano ad iniziare, anzi sono cominciati già da prima, ben tre tormentoni riguardanti quelli di Federico Bernardeschi, Nikola Kalinic e Borja Valero. Varie squadre puntano i tre importanti giocatori viola e ancora, per alcune settimane, il tifoso gigliato dovrà sorbirsi di continuo indiscrezioni, cambi di rotta, smentite o ulteriori conferme riguardo alle cessioni di questi tre giocatori, che avrebbero in ogni caso una certa importanza nell’organico della nuova Fiorentina targata Pioli. Certo, ognuno è libero di tapparsi le orecchie non ascoltare le numerose voci di mercato, ma si sa bene che, quando un tormentone estivo sale alla in prima posizione della classifica, non è così facile fare a meno di prestargli una certa attenzione….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. e il tormentone Salah o Joackin dove li mettete?

  2. Basterebbe pubblicare solo notizie certe…….e non ogni opinione del primo che vuole dire la sua o di qualche giornaletto come la rosea, ruttosporc, corsporc, nazione, repubblica ecc. ecc. , ma va bene così, la gente vuole notizie “fresche” tutti i giorni…..!

  3. Secondo me ce ne saranno anche altri: non sarà infatti così facile cedere i vari Badelj (lo vorrebbero gratis?), Ilicic, Tatarusanu, Tomovic, Milic, nonché il rientrante Mati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*