Ma qualcuno potrebbe avvertire Pasqual?

Manuel Pasqual si appresta al controllo del pallone. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Manuel Pasqual si appresta al controllo del pallone. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Quando un giocatore arriva ad un mese o poco più dalla scadenza del proprio contratto senza aver avuto nemmeno mezza parola dalla controparte, allora può star tranquillo che il suo destino è segnato. E’ un peccato però, perché se qualcuno è stato con te la bellezza di undici anni, è stato il capitano di questa squadra ed ha fatto spesso anche l’uomo-immagine, andando a feste, celebrazioni, manifestazioni di solidarietà ecc… almeno una parolina potresti pure dirgliela, anche se questa parola suona come un addio. Quel qualcuno in questione è Manuel Pasqual, uno che dovrebbe giocare domenica prossima la sua ultima partita al Franchi con la maglia della Fiorentina addosso, ma anche uno che, lo conferma anche La Repubblica stamani, non ha mai ricevuto nemmeno mezzo messaggio da parte dei propri dirigenti per comunicargli la separazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Erossi@gmail.com

    È proprio vero,signori si nasce!!puoi avere soldi a palate ,essere famoso nel mondo ,parlare le lingue,essere un Vip ma le origini sono le origini e se sei grezzo, grezzo rimani anche se vesti firmato!!
    Questo assunto vale per tutti nessuno escluso! !!

  2. Se le cose stanno veramente così sarebbe una dimostrazione in più, casomai ce ne fosse bisogno, che in questa società sono in troppi a parlare senza però dire niente, Pasqual potrà (magari) essere discusso come difensore, però come uomo si è sempre dimostrato una persona seria, senza mai piantare grane o musi lunghi, però effettivamente nel calcio tutto è possibile Pinturicchio e Paolo e Maldini docet! Quindi mi dispiace veramente per lui ma spesso le parti sono anche invertite e vediamo calciatori privi di qualunque scrupolo.

  3. Società di buffoni privi di rispetto verso tifosi e giocatori. In Fiorentina c’è rispetto solo per gli euro

  4. Società che ha sempre trattato ale le bandiere, vedi Riganò, Toni ecc… e con Pasqual sta facendo lo stesso 🙁 considerando poi come ha giocato Alonso le ultime partite… che vergogna!!!
    COMUNQUE RIMARRAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI 🙂

  5. Che nel calcio non esista il valore della riconoscenza è un fatto assodato. Ciò vale nei confronti della società e anche dei calciatori!!!! Neppure vale ricordare che Manuel rifiutò di trasferirsi al Milan e alla Roma per rimanere alla Fiorentina . Speriamo che alla fine ciò conti qualcosa.

  6. Pasqual.non prendertela.sai già che lavori.giochi in una società che come comunicazione sono dei fenomeni o.meglio delle MUMMIE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*