Macia: “Con questa squadra siamo arrivati al 110%. Il bicchiere è pieno, ne serve uno più grande, ma cosa farà la Fiorentina?”

MaciaPalazzoVecchio

MaciaPalazzoVecchioEduardo Macia ormai ex direttore tecnico della Fiorentina, ha parlato a la Repubblica di questi anni densi di soddisfazioni sulle rive dell’Arno: “Con Pradè e Montella si era creato un grande team di lavoro, passavo ore a confrontarmi con l’allenatore, c’era davvero grande sintonia, e non me sono certo andato per lui. Ho lasciato dunque perché la società ha deciso di organizzarsi in un modo che non era più compatibile con le mie idee. Montella è un allenatore molto ambizioso, ma bisogna vedere se riuscirà a stare al passo con le sue ambizioni. E’ un momento molto delicato per la Fiorentina. Siamo arrivati al 110%, il bicchiere è pieno. O si trova un bicchiere più grande, e per farlo servono grandi investimenti, o si riesce a mantenere il livello costante. Non sarà semplice”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

36 commenti

  1. Dispiace ammettere certe verità…ma occorre davvero una
    rifondazione …che vi piaccia o no abbiamo i DV…a meno che non arrivino nuovi finanziatori…cosa affatto semplice
    certo mai avremmo un finale di stagione cosi negativo..
    rischiamo di non entrare nemmeno in Uefa…
    sono proprio curioso di vedere quali modifiche faranno..
    e

  2. Semplice: siamo la cavia adattata alle ambizioni di Montella che per diventare un buon allenatore di strada ne deve fare tanta!

  3. Ha sbagliato solo a prendere iakovenko

  4. Solo rivendendo Borja dopo il promo anno facevi il doppio di quello che ha fatto spendere lui in 3 anni.

  5. Fedrator x me ti sbagli e di parechio, non credo che un proprietario di un club va da uno e gli dice , ti assumo che mi devi portare 4 giovani sconosciuti a pochi soldi che un giorno dobbiamo vendere questi a 100 o 200 mln così cresciamo o abbiamo i soldi x rocostruire,
    Macia avrebbe risposto e chi sono il genio della lampada?
    Anche il + grande talento del mondo a 15 anni puo’ essere che a 18 anni o 19 nei grandi nn si conferma o si perde x strada Macia l’hanno incaricato di sistemare il settore giovanile e l’ha fatto, ora è competitivo e Matos, Baba, Bernard grazie a lui che li ha mandati a maturare nel posto giusto , introducendo il sostema giusto x valorizzarli sono arrivati in prima squadra, insomma Macia ha fatto ottime cose , basta guardare con 10 mln quanta gente è arrivata che ha aumentato il proprio valore se li rivendevi.
    Gonzalo , Borja, Mati, Aquilani, Alonso, insomma è stato bravissimo, speriamo che chi arriva o resta valga la metà di lui.

  6. Devo amaramente dare atto a Lotito di essere un grande presidente perché se da una parte e’ stato favorito con la legge spalmadebiti, dopo e’ riuscito con il solo Tare a costruire ottime squadre e ad ottenere risultati. Noi purtroppo siamo sempre allo stesso punto!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*