Macia, se vuoi Joaquin basta scherzare: il piano per l’ultimo giorno di mercato

MaciaCampodiMarte

MaciaCampodiMarte

Ormai poco più di due giorni al termine del mercato estivo, versione 2015, con la questione Joaquin ancora irrisolta. Ma Eduardo Macia, ds degli andalusi, non si arrende e cercherà a tutti i costi di convincere la sua vecchia proprietà a concedergli Joaquin a costo ridotto. Difficile, se non impossibile, che i Della Valle cedano, soprattutto in considerazione del comportamento tenuto dallo spagnolo. Ecco allora che dopo le offerte da barzelletta presentate nei giorni scorsi, la Gazzetta dello Sport rilancia il piano del Betis per l’ultimo giorno di mercato, cioè domani: passare da una proposta da 250.000 euro ad una da un milione e mezzo. La Fiorentina è sempre ferma sui cinque e vacillerebbe solo davanti ad offerte “milionarie”, vedremo se quella ipotizzata dalla rosea sarà abbastanza seria o ancora troppo “scherzosa”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. Fossi io al posto dei Della Valle non lo cederei per niente. Se non vuol giocare, lo si multa pesantemente. Con un esborso relativamente modesto (per il calcio professionistico) si può dare il buon esempio al bambinone viziato, al viscido Macia alla sua miserabile società andalusa, a procuratori e giocatori in genere. E basta stipidaggini tipo si spacca lo spogliatoio: i giocatori e i loro ruffiani vanno tenuti al loro posto, non vezzeggiati. Il metodo Lotito dà ottimi risultati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*