Questo sito contribuisce alla audience di

Malusci: “Non è possibile ritrovarsi così a 20 giorni dal campionato. Ora sanno tutti che la Fiorentina deve comprare…”

L’ex viola Alberto Malusci ha commentato con un po’ di sconcerto la situazione viola: “La Fiorentina fa fatica a fare mercato, non è possibile che a 20 giorni dall’inizio del campionato manchino ancora così tanti calciatori. Le altre squadre ora sanno che la Fiorentina ha liquidità economica e giocano al rialzo. Capisco le parole di Astori, anche io ho grandi perplessità. Pioli? E’ l’uomo giusto, bravo e preparato. Serviva uno come lui a Firenze. Kalinic? Si vede che con la testa non è più a Firenze. Non è motivato e la situazione va risolta al più presto”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Antonio Manfrefonia (Fg)

    Ragazzi c’è da preoccuparsi qui non si compra è cosi come siamo messi già al girone di ritorno siamo già retrocessi..
    Ma è che cisteeee

  2. Corvino, come al solito, si incaponisce per risparmiare qualche migliaio di euro……perde tempo……arriva un altro coi soldi in bocca e ti fa fesso……Corvino, sia che abbia gli euri……sia che abbia zero euri, ha sempre lo stesso atteggiamento……per tre soldi si fa sfuggire le occasioni…….

  3. I DV sono tirchi ma non rincoglioniti.. secondo me aspettano che il mago pugliese e l’omino nero vendino Kalinic e Badelj ( e forse Chiesa all’ultimo giorno di mercato) e appena incassato il grano vendano la società. Lasciando il cerino acceso al malcapitato di turno.

  4. Oramai non c’è neanche più inca****a ma rassegnazione , hanno smantellato la squadra cedendo i miglipri o presunti tali e ci può stare ma oggi siamo al 4 agosto e mancano 6 titolari

  5. Pe cognigni il più é fatto l importante era risollevare le casse e diminuire il monte ingaggi poi per il comparto tecnico chi se ne frega

  6. Adesso ne mancano 16

  7. Le regole di ogni mercato, da quello ortofrutticolo a quello del calcio, sono sempre le stesse: a chiusura si compra al ribasso ma trovi solo seconde (terze, quarte) scelte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*