Questo sito contribuisce alla audience di

Malusci: “Serve una Fiorentina degna di Firenze. Pioli oggi ha tanti sconosciuti”

L’ex Fiorentina, Alberto Malusci, a Radio Blu prova ad analizzare la situazione dei viola alla luce anche di questo calciomercato: “La Fiorentina non si può permettere di fare certe spese. Pioli ad oggi si trova a che fare con una squadra con tanti Primavera o sconosciuti. Ad oggi non ci sono giocatori affermati in rosa. Non capisco come nel 2017 si possa costruire una rosa a due settimane dall’inizio del campionato. Io mi aspetto una Fiorentina degna di Firenze e dei fiorentini per dar modo a Pioli di fare una grande stagione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ma quale grande stagione! Lotteremo per rimanere in serie A, tanto ai braccialettati non importa un fico secco dei risultati e della passione sportiva per loro e l’uomo nero bastano e avcanzano le pliìusvalenze. Via da Firenze i mercenari, riprendiamoci la nostra squadra.

  2. Fracazzo da Velletri

    Meglio gli sconosciuti con orgoglio e rabbia viola che i conosciuti con pensieri strisciati! !!!

  3. Temo sia solo un sogno fare una stagione che non sia di metá classifica.anche restare sulla scia dell’ultimo posto utile per europa league mipare pure utopia per mille motivi senza considerare che quando cambia tanto, quando cambi tutto é naturare che per strada si lasciano un po di punti e si rischia un minimo ma qui il problema e che tipo di cambiamento hanno attuato. La strategia sul mercato ed il vero motivo per cui ci stanno alcune cessioni che quindi portano ad arrivi in linea a quelli visti fin ora.
    Certezze o giocatori di un certo livello o ad ogni modo gente pronta da subito non la la cercano semplicemente per che ci sta un imput principale ed é non dare più di un tot per gli ingaggi . un tot che non si sposa per giocatori che non siano in divenire(quando Corvino indovina il colpo ma errore fa parte del gioco ed il corvo deve o vuole premdersi troppi rischi).

    Si meritava molto di più o almeno che ti dicevano come stavano le cose con chiarezza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*