Mancini contro Mazzoleni: “Riguardati la seconda ammonizione di Telles”. L’arbitro: “State facendo un cinema assurdo”

Mazzoleni

L’Inter ha terminato la partita con la Fiorentina con molta rabbia nei confronti dell’arbitro Mazzoleni (nella foto). Nella ricostruzione fatta da La Gazzetta dello Sport, Mancini avrebbe detto all’arbitro: “Riguardati la seconda ammonizione di Telles“. All’entrata nel tunnel che porta agli spogliatoi, lo stesso direttore di gara Mazzoleni sarebbe stato circondato dagli interisti e avrebbe detto loro: “State facendo un cinema assurdo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Mancini fai festa, non hai saputo dare un gioco alla tua scompigliata squadra fatta di solisti ma senza uno straccio di gioco. Il tuo nervosismo a fine gare e le continue polemiche perfino con i conduttori ci hanno stancato fino al punto di farle diventare una scenetta di Crozza. Invece del ritiro con la squadra faresti meglio a dimetterti visto il rapporto assurdo tra livello di spesa e punti in classifica.Poi sugli errori arbitrali di domenica, si, ce ne sono stati ma guada caso a danno della Fiorentina più che della tua squadra. RIGUARDATI IL FALLO DI MANO DI TELLES CHE AVREBBE COMPORTATO DI DIRITTO PER I VIOLA RIGORE E DOPPIA AMMONIZIONE DI TELLES CON RELATIVA ESPULSIONE. COSI’ AVRESTI GIOCATO NON 7-8 MINUTI IN INFERIORITA’ NUMERICA, BENSI’ 25. E PURE TI LAMENTI. Vaia, vaia, vaia…

  2. Mancini se è ancora l’allenatore dell’ Inter lo deve esclusivamente alle figure che gli stanno intorno, un sistema fatto di holding, procuratori,media etc che non permettono a Thoir ti accompagnarlo alla porta , magari con un piccolo calcetto nel sedere, e rispedirlo a casa.
    E’ l’allenatore piu “curato” d’Europa, il Balotelli degli allenatori !!!

  3. Mancini riguardati il fallo di mano in area e chi lo ha compiuto. Telles doveva uscire prima

  4. Mancini riguardi il fallo di mano di Tellus in area di rigore. Ma stai zitto che sei l’allenatore più sopravvalutato del pianeta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*