Questo sito contribuisce alla audience di

Mandorlini: “Ci vuole tanta pazienza con questa Fiorentina. Pioli deve capire alcuni meccanismi, mentre Babacar dovrebbe porsi delle domande”

Andrea Mandorlini, ex tecnico di Verona e Genoa dove ha avuto modo di allenare l’attaccante viola Giovanni Simeone, ha espresso i suoi pareri sulla Fiorentina a Radio Fiesole: Da fuori si fatica a giudicare. A Firenze ci vuole pazienza, sono stati cambiati tanti giocatori. Modulo? Da vedere se sia quello giusto. Pioli avrà tempo durante la sosta anche se ancora deve capire alcuni meccanismi. Simeone? L’ho avuto a Genova in un periodo difficile, l’ho messo insieme a Pinilla in un attacco a due punte.  Da solo mi pare si trovi meglio, anche se quello della Fiorentina non è un problema di singoli, bensì un discorso generale di equilibri.. Babacar? Anche da fuori si percepisce come eterna promessa, mi sarebbe piaciuto allenarlo. Non ha continuità. Deve farsela anche lui qualche domanda, ormai è ‘grande’. Benassi? Ha corsa, ha sempre giocato nel centrocampo a tre. Anche se, ripeto, non bisogna guardare ai singoli, ma alla squadra. Sono tutti giocatori di qualità, e questo è importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*