Manfredini a FN: “La Fiorentina credeva allo scudetto ma ora deve puntare l’Europa. Di Zarate eravamo sbalorditi ma poi…”

manfredini

A Firenze rimase solo una mezza stagione, in Serie B, dove non riuscì a ripetere le grandi giocate di Verona con la maglia del Chievo. A Roma invece, sponda Lazio, Christian Manfredini c’è rimasto per diverse stagioni, intercettando anche quel Mauro Zarate che è da poco il nuovo attaccante della Fiorentina. A Fiorentinanews.com, Manfredini ha ricordato l’impatto che ebbe l’argentino con il calcio italiano ma anche la stagione degli uomini di Paulo Sousa.

“Fa piacere che sia tornato perché così può dimostrare finalmente le sue qualità. Alla Lazio fece un anno straordinario quando arrivò, sembrava che avessimo di fronte un giocatore di livello assoluto. Eravamo sbalorditi perché faceva cose straordinarie. Poi però non ha manteuto promesse, è andato calando e al terzo anno lasciò”.

Arrivando a gennaio può fare la differenza?

“Le qualità ce l’ha, deve solo poterle dimostrare, sperando che abbia capito che non si gioca da soli a calcio. Potrebbe fare la differenza, anche se a gennaio è sempre difficile prendere giocatori perché non si può aspettare nessuno. O si prendono pronti, che conoscano già la categoria o sennò meglio non prenderli. Il calcio italiano Mauro lo conosce, per cui non avrà bisogno di troppo tempo per adattarsi”.

E’ un calciatore simile anche Cristian Tello?

“Sono calciatori talentuosi, Mauro ha avuto più problemi mentre Tello ha giocato più spesso, è già più pronto forse rispetto a Zarate. Bisogna sempre vedere come si approcciano alla nuova squadra”.

Che obiettivo ipotizzi per la Fiorentina, considerando anche il mercato?

“La Fiorentina secondo me un po’ ci credeva allo scudetto; chi sta nei primi posti deve sempre puntare almeno alle prime tre posizioni, poi tutto quello che arriva è tanto di guadagnato. L’appetito comunque vien mangiando per cui magari, pur essendo partita senza quelle ambizioni, può ritrovarsi in lotta anche per la Champions. Alla fine i valori per lo scudetto vengono fuori e penso che se lo giocheranno Juve, Inter e Napoli, le altre lotteranno per le posizioni europee”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. C’è solo una piccolissima differenza fra Inter, Napoli, Juve da una parte e Fiorentina dall’altra. Ovvero nelle prime 3 pullulano campioni, nella seconda pullulano giocatori scarsi.

  2. SPERIAMO TU PENSI DI MOLTO MALE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*