Manfredini: “Quella volta che Rossi e Gomez erano immarcabili. Difesa viola affidabile, perché cambiarla?”

Doppio ex di giornata è sicuramente Thomas Manfredini, che a Radio Blu ha ricordato un Genoa-Fiorentina molto caro ai tifosi viola: “Ricordo che giocammo contro la Fiorentina di Rossi e Gomez, erano imprendibili, con Borja Valero che giocava alle loro spalle: abbinavano tecnica, potenza e velocità,. Fu la Fiorentina migliore di quell’anno lì penso, nel momento di massima forma di un po’ tutti. Al giorno d’oggi invece Kalinic è uno degli attaccanti che mi piacciono di più in Serie A, Pavoletti l’ho conosciuto al Sassuolo e mostrava grandi doti di trascinatore e realizzatore. Come si marca? Se un difensore gli dà l’appoggio possono nascere problemi, è bravissimo in area, potrebbe migliorare magari tecnicamente. La difesa viola? Sono convinto che il cambiamento non sia così positivo per cui aver tenuto calciatori che si conoscono a memoria possa essere un vantaggio. Gonzalo porta punti anche sotto porta, Astori è uno dei migliori a livello italiano, con Tomovic compongono un bel mix”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Si conoscono talmente a memoria che spesso lasciano l avversario smarcato.vedasi pareggio del Verona di fiorentina Verona 1.1 .noi da 3 anni che ci lamentiamo di una difesa scarsa e arriva questo che ci dice che tutto va bene.ma questo dove vive,?

  2. Giorgio Perozzi

    Per Thomas (icchè llé ì trenino?) Manfredini, erano tutti immarcabili, anche quelli di seconda categoria. Vaia vaia, ma di icchè si parla? SFV !!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*