Mareggini: “Lezzerini? Esente da colpe sul gol di Lulic, ecco cosa mi ha stupito della sua prestazione”

Gianmatteo Mareggini, ex portiere viola, ha parlato dell’esordio di Lezzerini contro la Lazio a Radio Bruno Toscana: “Sul gol di Lulic il giovane portiere viola non ha colpe. Era un tiro difficilissimo e non ha avuto colpe. La reazione che ha avuto dopo aver subito il gol dopo due minuti mi ha stupito positivamente, non era facile. Adesso deve andare a giocare in Serie B o Lega Pro e sono sicuro che farà benissimo visto che nell’ultimo anno è migliorato molto. La parata su Keita è stata la più difficile, ma ho apprezzato molto la sicurezza sui tiri e le uscite basse, visto che il campo era bagnato e il pallone schizzava molto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Che sia completamente esente da colpe mi pare fortina come dichiarazione, visto che è saltato la classica “Gazzetta” e ha preso gol sul proprio palo, per quanto (quasi) all’incrocio. Per il resto ha fatto bene. Concordo invece con Mareggini sulla necessità di mandarlo a fare esperienza (ma in una neopromossa come il Crotone o al massimo in B, NON in Lega Pro) perché non è affatto pronto a guidare una difesa di medio-alta Serie A.
    Adesso, come spesso accade dalle nostre parti, una partita buona (contro un avversario palesemente in vacanza dopo una stagione del tutto negativa) basta a cancellare dalla classica “memoria RAM” del tifoso (e talvolta del giornalista, che può essere tifoso) un intero girone di nefandezze assortite, col risultato che Vecino adesso pare un centrocampista da doppia cifra, Bernardeschi il nuovo Totti e Tello la risposta nostrana a Douglas Costa (io comunque lo terrei, ma a meno di otto milioni e facendolo partire dalla panchina per sfruttarlo IN VELOCITA’ E NEGLI SPAZI, non per il tiki-taka da fermo), ma ovviamente le cose NON STANNO COSI’. Bisognerà lavorare molto sul mercato per migliorare questa squadra. Che ha una discreta base, ma giust’appunto si tratta di una base.

  2. … ma mettetelo al posto di Tata … !!

  3. Concordo di tenerlo, se deve andare a far panchina in B può stare da noi e magari farsi largo.

  4. Non condivido che per forza un giovane cresciuto in casa debba x forza andare in serie B o C con questa mentalità Donnaruma non sarebbe titolare nel Milan ( ed è anche più giovane di Lezzerini). Perché non tenerlo come secondo facendogli fare le coppe poi a gennaio si vedrà?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*