Marotta non vede bene la moviola in campo. Chissà come mai?

L’amministratore delegato della Juventus, intervenuto stamani su Radio Anch’io Sport ha parlato della moviola che in campo che è stata sperimentata in Milan-Sassuolo e Torino-Fiorentina. “Deve essere molto moderata per non essere invasiva sulla velocità del calcio che non si può interrompere spesso – ha detto Marotta – va bene se utilizzata per determinati obiettivi, ma non si deve togliere la soggettività dell’arbitro. Direi massimo 2-3 episodi in 90 minuti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Tana per Fiorry !!!!
    Ma come, la fai tanto puzzolente per un termine relativo a “discriminazione territoriole” e poi fai dell’ironia sull’handicap fisico di una persona ?
    Un po di coerenza, dai !

  2. non la vuole perché sennò i furti finiscono!! va messa su tutti gli episodi!!!

  3. Pensiamo a noi stessi che facciamo pena.A quest’ora alla Juve Sousa lo avrebbero messo all’angolo.Loro non cedono mai vincono 4 a 0 il martedi a Zagabria e 3 a 0 dopo pochi giorni a Empoli.E noi?

  4. Sarà xche è un pochino strabismo. ….?

  5. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Non ha torto sull’uso limitato di questo strumento. Immaginiamo di trovarci in un derby o in un Fiorentina-Gobbolandia, gli episodi discutibili possono essere diecine. Bisogna fare un uso moderato di questa cosa senno’ allora l’arbitro, guardalinee e giudici di porta non servono a una sega. Credo che si debba usare in due modi: 3 richieste da ogni squadra per tempo e in piu’ a discrezione dell’arbitro ogni qualvolta lo reputi giusto. Hanno provato per decenni a impedire l’uso della tecnologia, ma non ce la fanno piu’. Persino nel badminton si usa la prova televisiva quindi, avanti. Sempre forza Viola

  6. In Italia non hanno bisogno ne di moviola in campo ne di gol non gol ne degli aiutini, IN ITALIA.

  7. Invece ha ragione…io dico al massimo 4 interventi a partita per squadra,più la possibilità dell’arbitro di richiederlo quante volte vuole

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*