Martorelli: “Con un po’ più di voglia la Fiorentina poteva chiuderla ieri. Kalinic? Non pensavo fosse così forte”

image

Sorpreso da Kalinic ma non così tanto dalla Fiorentina, l’agente Fifa Giocondo Martorelli commenta a Radio Bruno l’uscita infelice di ieri da parte dei viola: “La partita non è stata bella, condizionata molto dal grande caldo che non ha aiutati a tenere i ritmi alti. Dopo essersi trovata in vantaggio la Fiorentina ha avuto modo di gestire la partita in un certo modo ma è stata troppo rinunciataria. E’ vero che non ha rischiato niente nel primo tempo però non ha nemmeno creato niente dopo i primi minuti. La Fiorentina ha rinunciato quasi completamente a fare la partita mentre poteva provare a chiuderla, vista la difesa vulnerabile del Basilea, a cui mancavano diversi giocatori. Con un po’ più di voglia si poteva tentare qualcosa di più. Purtroppo Kalinic viene lasciato solo, essendo gli esterni sempre costretti a ripiegare in difesa. Diventa difficile ripartite, con così tanto campo davanti. Poi l’idea scellerata di Gonzalo e l’infortunio di Astori hanno stravolto gli equilibri ed il Basilea ne ha approfittato. Cosa mi piace? Che sia una squadra compatta, che gioca per l’allenatore. Lo stesso Blaszczykowski, ma anche Bernardeschi, si sacrificano per dare tanto alla squadra. Però a livello di gioco ci si aspetta molto di più. Kalinic? Non lo conoscevo bene e non credevo che fosse così bravo, mi ha sorpreso alla prima uscita con il Milan. Ieri sera ha dimostrato ancora una volta di essere un giocatore valido. Si sacrifica molto, vede la porta, lotta e fa sponde per cui sta spegnendo lo scetticismo. Ma deve ovviamente confermarsi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA