Mascherano, la Fiorentina e una crudele e ingiusta marcia indietro

mascherano-intervista

Qualche anno fa, circa tre, Mascherano aveva problemi di rinnovo con il Barcellona…Certo portarlo a Firenze non era proprio un lavoro così banale, ma sapevo di avere due uomini determinanti,che per motivi differenti l’uno dall’altro, avrebbero potuto darmi una mano importante, magari pure decisiva, Daniele Pradè e Edoardo Macia. Il primo già a ottobre novembre mi disse: “Inizia a lavorare sul ragazzo, vogliamo solo lui, è un pensiero condiviso da tutta la società…”…Un giorno entro in sede e mi trovo davanti una tavola rotonda con seduti vari membri della società, Pradè con una semplicità tanto sorprendente quanto fastidiosa si volta verso di me e mi dice: “Bernardo il Presidente non vuole più fare l’operazione, l’esborso ad oggi non è sostenibile, noi ci tiriamo indietro ufficialmente”…

Leggi l’articolo completo su Bernardobrovarone.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Anonimo Bancario

    Non si possono prendere giocatori con certi ingaggi o per criticare comunque la società vi siete già dimenticati di Gomez ?

  2. Prendo atto che qui il livello è sottozero, se il Barcellona vuole confermare un suo calciatore lo fa e basta e non esiste Juventus, Chelsea, Manchester City o Bayern che tenga. Pensare poi che possa essere la Fiorentina (ma stesso discorso varrebbe per Inter o Milan che pure hanno fatturato triplo al nostro) a strapparlo è da depensanti assoluti.

  3. Forse fino a 3 anni fa si, ma dopo Gomez e Rossi non daranno più ingaggi sopra 1,5 ml/anno…
    Ridimensionati, ormai al livello di Toro e Sassuolo.
    Noi possiamo solo prendere futuri campioni, corvino ne azzeccherà 2 o 3 e poi prenderà 2/3 ciofeche…

  4. Brovarone quello che aveva Cavani ma Cavani non lo sapeva

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*