Mastice e snaturato al tempo stesso

Sousa può rinunciare a quasi tutti, ma non a Borja Valero e al suo trotto che fa da mastice in una squadra piena di scompensi. E Borja gioca: 1092 minuti solo in campionato (zero gol, 2 assist, 10 tiri in porta). E pur di esserci – l’insegnante che ne sa più degli altri e generosamente distribuisce la sua conoscenza, – il Prof ha fatto molti mestieri: centrocampista alto insieme a Ilicic nel 3-4-2-1, trequartista con il cambio di modulo in alcune fasi, infine mediano nel 4-2-3-1. Un centrocampista a tutto tondo, o a troppo tondo, che ha finito per perdere identità, secondo quanto scrive La Nazione, che si interroga su cosa è diventato lo spagnolo: un giocatore prezioso, ma non determinante. Lo sarebbe molto di più in un centrocampo a tre, da mezzala capace di scegliersi gli spazi e i tempi per gli inserimenti oppure fare pressing alto. Non ha Borja gli strumenti fisici per l’interdizione del mediano (sofferenze in coppia con Badelj), né le ripartenze per la fase di spinta in quel ruolo faticoso e delicatissimo. Da trequartista soffre la zona bollente in cui il protagonista deve essere un vero talento e non un bravo giocatore adattato a far di tutto. Il centrocampo a tre non è nelle corde di Sousa, quindi il Prof dovrà continuare ad adattarsi. Essendo assolutamente consapevole che un po’ della sua classe viene dispersa, trasformandosi in fatica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. La teoria e la pratica. Continuo a preferire la pratica di Sousa a 2 piuttosto che la pratica di Montella a 3. Esteticamente quella di Sousa è meno bella ma molto più efficace e meno rischiosa.

  2. Il problema del centrocampo a 3 è che necessita dei moduli : 4-3-3, 3-5-2 oppure 4-3-2-1. Nel 4-3-3 ci vuole un vero terzino destro (ma anche uno sinistro) e si deve rinunciare a Ilicic essendo le ali Chiesa ( Tello) e Bernardeschi, con Berna fuori ruolo. E Sousa per questo stravolgimento non ci sente. Nel 3-5-2 ci vogliono i due esterni di centrocampo che sappiano coprire tutta la fascia, uno potrebbe essere Bernardeschi, di nuovo fuori ruolo, e la seconda punta non può essere Ilicic perchè non è il suo ruolo per cui dovrebbe essere Zarate o Babacar anche se quest’ultimo si pesta i piedi con Kalinic. Per il 4-3-2-1 si deve giocare senza ali, con i due terzini che devono saper spingere e difendere, e noi non abbiamo questi terzini mentre Sousa odia giocare senza ali. Da qui si capisce perchè Sousa gioca col centrocampo a due anche se tutti siamo d’accordo che col centrocampo a tre saremmo sempre più coperti e sicuri.

  3. Borja deve stare a centrocampo si ma non deve pensare a nessuna delle due fasi, ne a quella difensiva ne a quella d’attacco, Borja rende al massimo se viene messo nella condizione di correre e rincorrere il meno possibile. Deve pensare a giocare e smistare i palloni. Punto. Questo è il ruolo di Borja Valero.

  4. Mario da Trento

    Di calcio…

  5. Mario da Trento

    Chi mette in discussione questo calciatore non capisce un emerito ….. di cwl

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*