Mati Fernandez ha vinto e va al Milan

MILANO – E’ giunto finalmente alla conclusione l’affare Mati Fernandez: il centrocampista cileno ha scelto il Milan e si trasferirà alla corte di Vincenzo Montella in prestito con diritto di riscatto. Sfuma quindi l’ipotesi di un trasferimento al Cagliari: decisiva è stata la volontà del giocatore che, non appena ha saputo dell’interesse dei rossoneri, ha spinto molto per il trasferimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Berni, tu sei …… per discendenza e non lo puoi cambiare.

  2. Stefano A, ridicolo, pezzente e schifoso lo sarai te

  3. menomale e andato a rallentare il gioco del milan,a portare i suoi gol, e ci ha liberato dai calci d angolo a favore in cui non arrivava mai sul secondo palo ma sempre sul primo difensore avversario,,grazie CORVO

  4. Non e che dissento però credo che con i soldi tuoi é giusto che ci fai quello che vuoi e quindi io non mi lamento se da 7 anni ci sta autofinanziamento ma patti chiari e amicizia lunga.
    Negli ultimi anni hanno giocato un pò con i sentimenti ed i proclami.
    Fino alla cessione di cuadrado poi i soldi cje entravani uscivano ma poi anche se avevano detto che i 18 mln x salah ci stavano non sono stati spesi me per lui ne per altri e ogni calcio mercato é cjiuso con un bel attivo e tagli di ingaggi importanti e monte imgaggi ridotto ma ogni volta proclamavano che avrebbero rafforzato la squadra che nn si facevano passi indietro etc.

    Poi le chiacchiere contro il milan x montolivo e gli regalano mati e con loro cmq affari li fanno mentre porte sbarrate con inter o altri club che non hanno fatto le porcate del milan.
    Pensa al terzo posto a montolivo a lajic ora con mati.
    Etc però galliani é un amico.se parli di principi
    Se parli di cuadrado come un regalo ma un pòdi coerenza
    Mencucci con salah fa frittate ma resta. Rogg con milinko savic etc ma Macia che ne capiva ed era un signore via senza dirci un perché.
    Un briciolo di chiarezza. Dire che la viola é da primi 6 posti che dimensione é questa e si fa il possibile ma senza illudere nessuno e con le carte scoperte ma si gioca con una certa ambiguitá su piu frontri e fa male.

  5. Perché a gennaio scorso invece?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*