Matos: “Grazie alla Fiorentina sono cresciuto sia come giocatore che come persona”

Nuova esperienza all’Udinese al via per Ryder Matos, l’attaccante ceduto ai friulani a titolo definito dalla Fiorentina. Il brasiliano ha scritto un messaggio su Instagram col quale ha voluto ringraziare anche le sue ex squadre: “Grazie all’Udinese per la fiducia e l’opportunità che mi state dando, ma volevo ringraziare anche il Carpi per questi mesi trascorsi in cui sono maturato molto e la Fiorentina dove sono cresciuto sia come giocatore che come persona”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. SOS, scusa ma col senno di poi un cavolo.
    Matos era ancora nostro fino a pochi giorni fa e si vedeva che è bravo.
    Pazzini fu venduto insieme ad Osvaldo per far cassa (15 Mln tutti e 2) perchè Prandelli s’era opposto alla cessione di Mutu per 20 mln alla Roma ma cmq s’era già comprato il Gila, ma Pazzini lo sapevano che era forte anche se era chiuso dal Gila.
    Chiellini l’avevamo in comproprietà per un anno ma i gobbi lo rivolevano a tutti i costi, Corvino provò a tenerlo ma dovette fare a sportellate con Moggi che provò a fregaci anche Pasqual dall’Arezzo ma il Corvo lo anticipò e in quell’occasione fu un grande.
    Quagliarella lo prendemmo in comproprietà dal Toro quando aveva 18 anni, noi eravamo in C2 freschi di fallimento, dovevamo risalire in fretta e Cavasin (che non credeva in lui) preferì andare sul sicuro puntando su attaccanti all’epoca più esperti come Riganò ed Evacuo.
    Su Seculin potrei condividere anche se il ragazzo fu trascurato e un pò dimenticato causa il casino dei 2 anni con Sinisa e poi Delio Rossi e poi il passaggio di consegne da Corvino a Pradè e Macia. Se avevamo un bravo tecnico che si occupava solo dei portieri (che è un ruolo a parte e particolare) Seculin sarebbe stato seguito anche restando in prestito, un pò come fanno i gobbi con Leali e anche altri bravi e giovani portieri.
    Uno bravo che potremmo rimpiangere è Acosty (ceduto al Latina) che ai tempi della primavera di Buso era più forte di Matos ma ha avuto un pò di guai fisici.
    Altri giovani che potremmo rimpiangere sono Bittante Camporese e Piccini ceduti tutti per 1 milione a testa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*