Questo sito contribuisce alla audience di

Matteini: “La società parla di obiettivi ambiziosi, dunque mi aspetto una squadra da Champions League”

Francesco Matteini, giornalista e nostro collaboratore, a Stop&Gol in onda su Radio Fiesole: “Ero contrario al sesto posto, lo sono sempre stato. Spero che il prossimo anno sia allestita la squadra per puntare al quarto posto e alla Champions League visto che la società continua a parlare di obiettivi ambiziosi. Partire con i preliminari a luglio e puntare al quarto posto sono aspetti inconciliabili. Corvino? Ha delle responsabilità, quando si è direttori di qualcosa è normale che il direttore in questione abbia responsabilità. Può condividerle con altri, ma sicuramente ne ha. Non so se sia arrivato a fine ciclo, certo è che il suo mercato estivo è stato deficitario. Le parole di Sousa? Non è un bello spettacolo quello che sta dando, complessivamente, la Fiorentina. Queste battutine tra l’allenatore e la società sono partite già da un anno. Confermarlo non era un errore a prescindere, bastava che le parti si fossero chiarite dopo il mercato dello scorso gennaio. Evidentemente niente era chiarito, Corvino non è riuscito a fare da mediatore ed anche l’ingaggio di Antognoni non è bastato, anche perché è stato chiamato poco in causa. Bernardeschi? In questo caso difendo Sousa, che disse la verità. E’ chiaro che se domani arriva il Barcellona e gli offre un contratto, davvero voi gli consigliereste di rimanere alla Fiorentina? Siamo seri, l’importante è che giocatori così abbiano un punto di passaggio alla Fiorentina“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Le rivoluzioni di cui tanto si parla non sempre portano un deciso miglioramento,anzi la storia ci insegna che talvolta ha portato a peggio.Mantenendo Corvino al suo posto e con lui tutta la corte dei miracoli degli anni passati,dubito fortemente che cambi radicalmente il loro modo di agire e che i DV improvvisamente spendano diverse decine di milioni per la Fiore (perche’ di questo si tratta),senza alcuna sicurezza di un rientro economico.Gli amici che hanno scritto prima,hanno elencato un mucchio di buone ragioni per dubitare dei soliti progetti e proclami coi quali senza i fatti non si va da nessuna parte

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*