Maxi squalifica per Britos, ma Borja Valero rimane inarrivabile

Abbiamo ancora tutti negli occhi la testata di Britos rifilata a Morata a palla lontana durante Juventus-Napoli. Oggi il Giudice Sportivo ha deciso per la squalifica del difensore partenopeo per 3 giornate di campionato. Squalifica dura, forse poco o forse giusta, certo è che pensare ancora una volta alle quattro giornate rifilate al “cattivissimo” Borja Valero fa ancora molto male. Quella toccatina sulla spalla di Gervasoni è valsa 4 giornate di squalifica per un uomo, prima che un giocatore, onesto in campo e fuori e sempre pronto a rispettare le regole. Britos si prende 3 giornate per una testata volontaria sul volto di un avversario, Borja 3 per una toccatina sulla spalla, stranezze del calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ci hanno dato un altro giocatore! Grazie

  2. Da quella squalifica il nostro Borja non si è più ripreso. C’hanno rovinato un grande giocatore. Maledetta cricca del calcio italiano!

  3. Complimenti: a De Rossi che mostra il dito medio ai tifosi avversari niente? Tra l’altro dopo gli scontri avvenuti fuori dal campo, con tanto di accoltellati… Bene, lasciamo pure che i gladiatori in campo continuino pure ad aizzare il pubblico, senza considerare che è il pubblico a pagare perché loro giochino, e se poi ci scappa il morto, non lamentiamoci!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*