Questo sito contribuisce alla audience di

Mentre un ex compagno continua a guardare Osvaldo va a segno

E’ in corso la quindicesima giornata di Premier League, campionato che negli ultimi anni ha accolto diversi calciatori provenienti dall’Italia ed alcuni di essi hanno avuto a che fare non poco con la Fiorentina. Il primo che viene in mente è naturalmente Stevan Jovetic, afflitto dai soliti, annosi, problemi fisici che già a Firenze gli avevano procurato come soprannome “I’ bua” e gli avevano impedito un impiego continuativo in campo. La scorsa estate con il passaggio al Manchester City le cose non sembrano essere cambiate per il montenegrino, anche oggi seduto in tribuna ad osservare i compagni. Compagni che erano impegnati in un big-match, contro il sorprendente Southampton di Pablo Daniel Osvaldo, ex compagno di Jovetic in viola (se pur per pochi mesi soltanto) e attaccante ormai di livello internazionale. E’ stato proprio l’italo-argentino a pareggiare alla fine del primo tempo il gol iniziale di Aguero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Di Wolski penso da quando l’hanno preso che possa diventare un numero uno ma che per tutta una serie di motivi non sarà un percorso breve ( per un brutto infortunio è stato fermo + di 6 mesi poi è passato in viola e quindi non trova continuità da 2 anni circa, inoltre ha ancora un fisico così esile (è alto e secco)che fa temere per la sua incolumità, in un calcio che è andato verso la forza visica e la velocità un giocatore per quanto tecnico deve comunque sottostare a certe velocità e a certe mazzate e x farlo deve acquisire i mezzi fisici necessari x imporre la sua classe in questa epoca e in un campionato molto + tosto del suo che purtroppo non gli da neanche tante possibilità di giocare nel suo ruolo che è il trequartista , ora nn lo fanno giocare neanche nell’under 21 anche se con l’atalanta aveva fatto bene giocando comunque nn credo a caso nel suo ruolo , se la viola decide di mettere un trequartista lui comunque puó far bene , altrove credo fatichi ancora tanto peró mi soiace nn vederlo doveva o metterlo in lista uefa.
    X gli altri credo sia diverso fisicamente son pure pronti ma hanno una concorrenza troppo forte x loro(bakic e iako) e poca fortuna (rebic)
    Iako e olivera puó giustamentd cederli , bakic e forse un altro prestito x farli giocare magari

  2. Sinceramente mi chiedo cosa ce ne facciamo di Rebic Wolski e Jakovenko…. forse per la partitella del giovedì. Osvaldo era meglio. Cmq non capisco perché non gioca mai Wolski che a Bergamo era andato bene. Boh i misteri del calcio sia lui che anche Rebic.

  3. anche se effettivamente alla fine costava davvero quasi quanto i 4 da te citati( pagati 4,5+9+0+ wolski nn so circa 2 mln ), 16 mln circa l’han pagato mi pare il suo arrivo secondo me avrebbe precluso quello di Gomez, entrambe prime punte di un certo valore che hanno cambiato squadra per trovar + spazio sopratutto nell’anno del mondiale.
    Comunque un bel giocatore unico limite un po il carattere , fosse stato possibile quello che dici nin era male anche se Ilicic io ora che ci sta me lo tengo stretto che è pure lui un bel talento una volta guarito e capito/inventato/ trovato il ruolo x lui. Da interno proprio non lo vedo e non so se davvero lo volevano li , nel caso allora sai chi ci avrei visto bene? Diamanti (quanto ppuó costare in passato proprio poco ora quanto lo sloveno?) , son 3/4 anni che mi piacerebbe in viola pensate che sia ancora possibile e vi piace?

  4. Osvaldo e’ uo di quei giocatori che nella rosa viola vedrei sempre bene! Con lui ,Gomez e Rossi avrei fatto a meno volentieri dei vari Rebic,Wolski,Jacovenko e Ilicic….e forse si sarebbe risparmiato anche qualcosa!

  5. Ha festeggiato con la mitraglia, lui almeno lontano dal franchi puó (perchè fa un omaggio e non uno sfottó)e di questi giorni mi sembra anche giusto

    gran goal comunque

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*